CreateMissione creatività 

Electronic Arts cerca di catturare un pubblico più trasversale possibile con un gioco a metà tra il puzzle e l'album dei disegni

Versione mostrata: Wii

In uscita il prossimo Novembre per PC, Mac, Playstation 3 con supporto a Move, Wii e Xbox 360, Create non fa mistero dei propri intenti. Come suggerisce il titolo, è l'aspetto più creativo a farla da padrone: l'immaginazione del giocatore è protagonista assoluta e viene chiamata a operare non solo negli ingegnosi e rocamboleschi enigmi presentati, ma soprattutto nella dimensione più strettamente estetica. Come prima "missione", infatti, il giocatore ha il compito di decorare e abbellire gli scenari di gioco, servendosi di una moltitudine di elementi come sfondi, sticker, oggetti e tanto altro ancora, senza porre limiti alla propria fantasia. Una volta terminata la fase di personalizzazione, ci si può impegnare nelle diverse sfide proposte: divertenti puzzle con oggetti predeterminati e azioni basate sulla fisica, che tanto ricordano la celebre Incredible machine. L'assenza di un'unica possibilità di soluzione rappresenta un ulteriore elemento in grado di stimolare la creatività del giocatore, autentico muro portante del titolo. Non solo: lo spirito creativo del giocatore diventa anche spunto per guadagnare nuovi "strumenti del mestiere" e nuovi oggetti, per sfide sempre più avvincenti.

Libertà di scelta

Analizzando più da vicino Create, è possibile notare fin da subito la sua versatilità. I livelli sono divisi in differenti ambientazioni: si va dal veliero dei pirati alla base spaziale, tutti ovviamente personalizzabili nei minimi dettagli. Una volta scelto il livello che si desidera affrontare ci si trova davanti a uno scenario essenziale, con qualche elemento caratterizzante e uno sfondo di base, lasciando al giocatore il compito di prendere l'iniziativa. Missione creatività Semplici menu radiali permettono di accedere ai diversi strumenti: si parte dalla scelta dello sfondo (come la spiaggia tropicale o lo spazio, con pianeti e galassie), delle condizioni meteorologiche, del motivo da applicare alle pareti degli edifici. La decorazione prosegue poi con sticker, elementi naturali, come palme, e oggetti animati come piovre giganti, applicabili sia allo sfondo che alle strutture di base e ridimensionabili a proprio piacimento. Per rendere più semplice la ricerca del particolare che più soddisfa l'immaginazione del giocatore, è poi possibile selezionare la categoria a cui i diversi oggetti appartengono (da quella più consona all'ambientazione del livello...alla più imprevedibile, per creare setting bizzarri mescolando differenti stili artistici). E per chi volesse dare un tocco ancora più personale al livello, ecco infine la possibilità di dipingere e scrivere sullo sfondo con un vero e proprio pennello.
Una volta soddisfatta la propria vena artistica, non resta che dedicarsi agli enigmi. Il giocatore ha a propria disposizione una serie di strumenti e oggetti necessari al raggiungimento dell'obiettivo (alcuni di loro si muovono seguendo le leggi della fisica, altri, in genere quelli già "offerti" dal livello, rimangono fissi e sospesi nell'aria, fino a quando non vengono spinti via o attivati da un altro elemento). Come sempre, si parte dai livelli più semplici, con pochi oggetti: capita così di far esplodere una bomba accanto a barili rotolanti...per mandare una pallina nel portale che fa da traguardo ultimo di ogni puzzle. Con l'aumentare della difficoltà aumentano gli elementi necessari per la risoluzione dell'enigma e le loro combinazioni: sarà così possibile sperimentare una moltitudine di soluzioni, dalla più banale alla più insolita. La propria creatività può poi essere condivisa nel web, sul sito dedicato www.create.ea.com, dove è possibile inserire i propri livelli decorati e le soluzioni oppure scaricare ambienti e percorsi ideati da altri utenti. Missione creatività Nel complesso, la versione presentata ha saputo convincere, raggiungendo nel mondo videoludico casual il giusto punto di incontro tra l'elemento più decorativo e le sfide di problem solving. Questo carattere, associato all'effettivo e imponente uso della creatività e dell'immaginazione del giocatore, sembra rendere il titolo adatto sia ai più piccoli, che di sicuro si potranno sbizzarrire nella personalizzazione dei vari livelli, sia agli adulti più ingegnosi. Inoltre, la presenza di comandi semplici ed essenziali e menu molto intuitivi apre le porte del gioco anche ai meno esperti, permettendo un uso immediato e una comprensione veloce di tutte le sfaccettature del titolo. L'introduzione di un sito dove poter mostrare le proprie esperienze di gioco rappresenta infine un'ottima appendice, capace di aumentare la già elevata longevità e di arricchire ulteriormente "l'avventura". Una prova completa sarà necessaria per potersi esprimere in modo definitivo, ma attendendo la recensione si ha la sensazione di essere di fronte a un buon titolo dedicato a un'utenza altra rispetto a quella dei giochi più complessi e seriosi.

Certezze

  • Sia la parte di decorazione che quella puzzle sembrano curate
  • Tante ambientazioni, grafica colorata

Dubbi

  • Il pubblico "hardcore" faticherà a sentirlo proprio
  • Attendiamo di verificare la varietà degli enigmi

TI POTREBBE INTERESSARE