PC MagazinePC Magazine #25 

Questa settimana è decisamente ricca di novità!

PC Magazine #25 Qualcosa di grosso, sconvolgente e misterioso si sta muovendo in casa Electronic Arts. E non parliamo della gazzarra relativa a qualche motore sprovvisto di DirectX 11, di porting da console o di giochi di ruolo la cui buona o cattiva riuscita è motivo di discussione su migliaia di forum. La vera notizia è che il colosso americano, con tutte le cose che mai possa avere da fare in un anno ricchissimo di uscite come il 2011, si è interessato a un titolo di cui detiene i diritti, è vero, ma uscito per la prima volta nel 1985, ovvero Ultima IV: Quest of the Avatar. Tutta la storia può essere approfondita a questo indirizzo ma per chi non volesse perdersi in mille dettagli, ecco in breve come sono andate le cose. Negli anni '90 la versione PC del gioco è stata rilasciata attraverso un CD allegato alla rivista PC Games-Computer Games World, finendo poi nel 1997, con il permesso più o meno ufficiale dello sviluppatore, online su alcuni siti "autorizzati" e poi come ovvio su una quantità di altri mirror. Fin qui nulla di strano e l'acquisizione, lo sconvolgimento e quindi la chiusura di Origins Systems da parte di EA nel corso degli anni non ha modificato le cose, con la compagnia che ha più o meno sempre chiuso un occhio su tutti i progetti e le iniziative portati avanti dall'attivissima, eccezionale community di cui la serie gode dagli albori. Oggi però, a cavallo tra marzo e aprile 2011, alcuni siti non autorizzati - ma da moltissimo tempo di dominio pubblico alla luce del sole - sembrano essere in procinto di scomparire o già scomparsi e lo stesso vale per iniziative come la versione in Flash del titolo. Perché? Difficile dare una risposta certa al 100%. Di certo c'è che lo sviluppatore Mythic, specializzato in MMO, sia al lavoro su un paio di progetti avanzati al punto tale da suscitare una buona impressione al Dottor Ray Muzyka, uno dei papà di Bioware e capoccia della sotto sezione "ruolistica" di EA. E uno di questi avrebbe davvero molto senso, anche alla luce di questi ultimi movimenti, che sia legato al marchio Ultima, di cui evidentemente ci si aspetta un ritorno di popolarità. Qualsiasi cosa dovesse essere, comunque, non sarà certamente nulla di relativo a Ultima IV, che speriamo possa restare "in circolazione" assieme ai diversi progetti che ancora lo animano. Per il momento, potete scaricarlo a questo indirizzo.

PC Magazine #25 Adesso il lettore malizioso penserà: si sono giocati la carta di Ultima, sono finiti i botti. Perché è così, quando la si butta sulla nostalgia suscitata da alcune serie storiche, si porta a casa la pagnotta quasi automaticamente. E invece no. Forse ancora più clamoroso, è apparsa online una versione dell'originale S.T.A.L.K.E.R. piuttosto lontana da quella uscita poi nei negozi e risalente all'ottobre 2004. Si tratta della Build 1935 che GSC Game World ha reso disponibile al download a grande richiesta, precisando comunque che non è del tutto stabile, che non ci sarà alcun supporto al suo utilizzo e che ovviamente il suo uso è sotto la responsabilità del singolo utente. La Build 1935 contiene diverse location poi scartate, armi e mezzi mai visti oltre a soluzioni tecniche riviste in Shadow of Chernobyl. Aspettando di capire se i modder ci lavoreranno sopra, il gioco può essere scaricato qui e tutte le info lette qui. Discutendo di giochi che hanno fatto parlare parecchio di sé per le promesse fatte anche sotto il profilo tecnico, può interessare il breve articolo apparso su DevelpOnline scritto da Richard Broadhurst, direttore tecnico di Creative Assembly, che spiega una sua "giornata tipo" tra quelle avute a ridosso dell'uscita di Shogun II. Simile ma ancora più approfondito, davvero molto ben fatto, un post sul sito Crymod ad opera dell'ingegnere CryTek Tiago Sousa, dedicato alle feature del CryEngine 3. Lasciando da parte per un istante le infinite discussioni sulla resa del motore, merita di essere guardato perché è un post istruttivo e soprattutto ben esemplificato. Prima di passare alla parentesi conclusiva sui mod, tre brevissime relative a Blizzard: la prima è che stata aperta una pagina ufficiale dedicata al modding via Galaxy Editor, la seconda che questa mappa di PC Gamer che riporta il destino dei "fuoriusciti" da Blizzard è eccezionale e la terza che finalmente il prossimo 6 aprile StarCraft II verrà rilasciato in Cina, al prezzo equivalente a 3$ per 30 giorni di gioco in single e multiplayer. Infine i mod, appunto. La notizia, a nostra volta segnalataci dal buon Emelos di RPG Italia, è che tra qualche settimana finalmente sarà resa disponibile al download la patch che localizza Nehrim in italiano. Per chi non lo sapesse, si tratta della total convertion più imponente mai realizzata per Oblivion, da qualche tempo già tradotta dal tedesco all'inglese. Un lavoro imponente per una delle imprese "moddistiche" più celebri degli ultimi anni, aspettando Skyrim. Qui tutte le notizie sulla patch.

di Umberto Moioli

PC Magazine #25 Il grosso movimento nella fascia di mercato high end si è nell'ultimo mese avuto tra le schede video. Volendo però noi restare nell'ambito di una configurazione a doppia GPU, le soluzioni uniche GTX 590 e Radeon HD 6990 non rendono, pur nell'ambito di numeri e risultati stratosferici, come la coppia di GTX 580 il SLI, a loro volta preferibili a due Radeon HD 6970 in CrossFire. Si parla sempre di soluzioni incredibilmente prestazionali, troppo anche per la proposta ludica attualmente in commercio, però puntando al top vale la pena distinguere anche quando le percentuali di differenza sono minime. Per il resto non cambiano processore, scheda madre, ram e la configurazione dei dischi. Mentre abbiamo aggiornato il case scegliendo il Cooler Master HAF X, da noi recensiti in questo articolo. Per quanto riguarda il monitor - meglio tre, per il 3D Vision Sorround che almeno aiuterebbe a mettere sotto stress la configurazione - restiamo sul consiglio dello scorso mese, ovvero l'Acer GD245HQBID.

Componente
Caratteristiche
Prezzo
Processore
260€
Scheda Madre
340€
Scheda Video
950€
Ram
250€
Alimentatore
230€
Hard Disk
250€
Hard Disk SSD OCZ Vertex Sata II 120 GB 200€
Lettore-Masterizzatore Ottico
180€
Case
200€
Prezzo Computer Ninja
2860 Euro


di Umberto Moioli

PC Magazine #25 Mark Leung: Revenge of the Bitch
Mark Leung è il membro di una famiglia di comunisti che vive raccogliendo e vendendo ginseng. È fidanzato con Frida Khalo, ragazza baffuta e psicotica che si trasforma in cane quando s'infuria. Suo cugino si chiama Dick Leung, vuole fare il guaritore e pare non abbia ormoni maschili. Durante le sue peregrinazioni, Mark s'imbatte nelle due religioni che dominano il mondo, la chiesa di Noobism e quella di Vegetology, credi in lotta tra loro per decidere quale sia la "vera" religione e accumulare più fedeli dell'altra. Quasi per caso si unisce a una delle due, quindi finisce per girare il mondo in missione per conto del re, ma sempre prendendo tutto poco sul serio.
PC Magazine #25 Mark Leung: Revenge of the Bitch è un jRPG non sviluppato in Giappone che sembra uscito da un incubo di Miyamoto dopo una cena a base di Nintendogs e sesso con Suda 51. Mark combatte contro gattini, panda e verdure mutanti, che ammazza brutalmente lasciandoli stecchiti in fiumi di sangue. Le sue armi sono rami non lavorati, spade arrugginite e altri oggetti che sembrano inoffensivi, ma pare facciano molto male. La sua strada viene bloccata da sedie e pianoforti lasciati da chissà chi in foreste o grotte e per salvare la partita si siede su dei divani rossi messi nei posti più assurdi. Gli interessa poco di salvare il mondo e non ha nessun rispetto per le autorità, arrivando addirittura a togliersi le caccole in presenza del re. Durante la sua missione dovrà affrontare una Sailormoon con i baffi, uno strano uomo-troll con i capelli rosa e un'altra miriade di personaggi bizzarri e malvagi che lo vogliono far fuori. Ovviamente non mancheranno tesori stipati in forzieri giganteschi e uomini che tentano di accoppiarsi con delle panchine (con cos'altro, altrimenti?), ragazzini che disegnano sulle mura della capitale con la pipì e barboni che profetizzeranno in ogni momento la morte di Mark. I combattimenti sono a turni, con l'iniziativa decisa sulla mappa di gioco: chi porta il primo attacco, inizia durante lo scontro vero e proprio che avviene dopo una transizione alla Final Fantasy. Ci sono abilità speciali e ci sono skill da usare, ma non è questo il punto. Mark Leung: Revenge of the Bitch, che avrebbe meritato una recensione a parte se non fosse stato tempestato dai bug, satireggia un intero genere e tutti i suoi luoghi comuni, a volte anche in modo molto pesante. È per questo che ci piace, perché è cattivo dentro e tutto quello che avviene sullo schermo è sublime e improbabile.

di Simone Tagliaferri PC Magazine #25

Titolo: Mark Leung: Revenge of the Bitch
Sviluppatore: Ugly Soft
Distribuzione: Digital Delivery
Sito di riferimento: Link
Download: LINK
Da sapere per giocare al meglio: Consigliamo caldamente di installare la patch 1.2 prima di giocare, perché la versione 1.0 è piagata dai bug.

PC Magazine #25 Il futuro è dei tablet?
PC Magazine #25 Confermate le previsioni di Gartner di cui abbiamo parlato qualche tempo fa: i tablet stanno acquistando una fetta di mercato sempre più ampia. Certo, siamo ancora agli inizi, ma il terreno perso dai portatili è del 10 percento. Una percentuale che è in parte legata ai problemi sofferti dalla tecnologia Sandy bridge, ma che dipende anche dalla rapida crescita dei dispositivi touch. Nel 2011 infatti si prevedono vendite per circa 50 milioni di tablet nonostante si tratti di una tecnologia ancora acerba.

Intel regina del 2010
Intel a chiuso il 2010 con l'81 percento del mercato delle CPU nelle sue mani. PC Magazine #25 Un numero impressionante che ha visto la compagnia registrare persino una crescita dello 0.4 percento rispetto all'anno precedente. Al contrario AMD ha visto le proprie quote calare dall 12.2% all'11.4% in favore di produttori minori tra cui figurano senza dubbio le compagnie emergenti asiatiche che si sono recentemente affacciate sulla scena. Il colosso dei microprocessori può dunque dormire sonni tranquilli sebbene non possa certamente abbassare la guardia visto che durante il 2011 AMD è intenzionata a lanciare una massiccia contro offensiva. Inoltre all'orizzonte si staglia la figura di ARM che ha dichiarato di voler entrare nel mercato delle CPU per desktop e notebook e ha ottenuto il supporto di Microsoft.

La bici del futuro si farà in casa
PC Magazine #25 Le stampanti 3D fanno sempre più scalpore. Le abbiamo viste usate per produrre gadget in casa e combinate con il Kinect per catturare e stampare modellini e ovviamente ci siamo chiesti quando sarebbero arrivati primi meccanismi. Ebbene ci siamo. La bicicletta futuristica che vedete nell'immagine a lato è stata "stampata". Ovviamente il design e i materiali usati non sono comuni e sono da attribuire alla European Aeronautic Defence and Space Company (EADS) il cui obiettivo era quello direalizzare una bicicletta entremamente resistente ma più leggera del 65% di quelle comuni.

Le limitazioni alle ADSL sono illegali
Altroconsumo ha presentato un documento per illustrare l'illegalità delle limitazioni che Telecom potrebbe effettuare, in modo casuale e senza avvertire l'utente, sulle linee ADSL. PC Magazine #25 L'associazione per i diritti del consumatore ha affermato che fornire un servizio che varia le prestazioni arbitrariamente non è compatibile con il tariffa pagata dagli utenti che invece è fissa. Inoltre, aggiungiamo noi, internet è sempre più uno strumento di lavoro e la mancanza di contratti che garantiscano libertà e prestazioni costanti può rivelarsi un grave problema per chi fa largo uso dei canali digitali. E infine c'è la questione dell'intrattenimento e dei servizi in streaming che sarebbero praticamente inutilizzabili. E per i propri servizi Telecom come si comporterà? Strozzerà solo lo streaming della concorrenza mantenendo i bonus per chi invece sta usando i servizi Alice?

Il punto sulla GTX 590
PC Magazine #25 A quanto pare uno dei limiti della GTX 590 è il framebuffer. Se alle medie risoluzioni la scheda tiene infatti testa alla controparte AMD, in 2560x1600 con anti aliasing si rilevano colli di bottiglia nei titoli più impegnativi. Dunque non sarebbe solo la riduzione delle frequenze a frenare la nuova ammiraglia Nvidia, che alle medie e basse risoluzioni riesce comunque a fronteggiare la dual GPU avversaria, ma sarebbe complice anche la scelta di limitarsi a 1.5 GB di memoria per GPU contro i 2 GB della 6990. In più la GTX 590, ma questo vale anche per la 6990, non offre prestazioni così superiori a quelle di una GTX 580 tanto da giustificarne il prezzo ed entrambe le schede presentano ancora troppi problemi per considerare un acquisto a breve termine. Ribadiamo quindi il consiglio di aspettare nuove versioni maggiormente ottimizzate se desiderate per forza essere in cima alla piramide prestazionale.

Driver GeForce versione 270.51
PC Magazine #25 A proposito dei nuovi driver 270.51 i miglioramenti vanno oltre la protezione per la 590 e portano finalmente a maturazione le precedenti schede Nvidia che diventano sempre più appetibili. Inoltre i nuovi driver migliorano la gestione DX9 delle configurazioni SLI, integrano direttamente il software 3D Vision e finalmente il pannello di controllo è in grado di avvertirci quando arriva un nuovo update sul sito Nvidia. Di seguito i valori rilevati da Nvidia in seguito alle nuove ottimizzazioni.

GeForce GTX 580:
Fino al 516% in Dragon Age 2 (SLI 2560x1600 8xAA/16xAF Very High, SSAO)
Fino al 326% in Dragon Age 2 (1920x1200 8xAA/16xAF impostazioni al massimo, SSAO)
Fino al 11% in Just Cause 2 (1920x1200 8xAA/16xAF, Concrete Jungle)
Fino al 11% in Just Cause 2 (SLI 2560x1600 8xAA/16xAF, Concrete Jungle)
Fino al 7% in Civilization V (1920x1200 4xAA/16xAF, impostazioni al massimo)
Fino al 6% in Far Cry 2 (SLI 2560x1600 8xAA/16xAF, impostazioni al massimo)
Fino al 5% in Civilization V (SLI 1920x1200 8xAA/16xAF, impostazioni al massimo)
Fino al 5% in Left 4 Dead 2 (1920x1200 noAA/AF, all'aperto)
Fino al 5% in Left 4 Dead 2 (SLI 2560x1600 4xAA/16xAF, all'aperto)
Fino al 4% in H.A.W.X. 2 (SLI 1920x1200 8xAA/16xAF, impostazioni al massimo)
Fino al 4% in Mafia 2 (SLI 2560x1600 AA on/16xAF, PhysX = High)

GeForce GTX 560 Ti:
Fino al 461% in Dragon Age 2 (SLI 1920x1200 8xAA/16xAF, impostazioni al massimo)
Fino al 241% in Dragon Age 2 (1920x1200 4xAA/16xAF, impostazioni al massimo)
Fino al 19% in Just Cause 2 (SLI 2560x1600 8xAA/16xAF, Concrete Jungle)
Fino al 13% in Just Cause 2 (1920x1200 4xAA/16xAF, Concrete Jungle)
Fino al 6% in Far Cry 2 (SLI 2560x1600 8xAA/16xAF, impostazioni al massimo)
Fino al 5% in Call of Duty: Black Ops (1920x1200 noAA/AF, Jungle Map)
Fino al 5% in H.A.W.X. 2 (SLI 1920x1200 4xAA/16xAF, impostazioni al massimo)
Fino al 4% in Call of Duty: Black Ops (SLI 2560x1600 4xAA/16xAF, Jungle Map)
Fino al 4% in Civilization V (1920x1200 noAA/AF, impostazioni al massimo)
Fino al 4% in Left 4 Dead 2 (SLI 1920x1200 4xAA/16xAF, all'aperto)
Fino al 4% in Metro 2033 (SLI 1920x1200 4xAA/16xAF, PhysX on)

di Mattia Armani

PC Magazine #25 TERA
A quanto pare è ufficiale: sono iniziati i test sulla versione europea di TERA, localizzazione operata dal team di Blue Hole Studio. La compagnia tedesca Frogster, che si occupa della pubblicazione di TERA nel nostro continente, ha infatti dichiarato di aver inviato 1500 inviti ad altrettanti fan della community ufficiale del gioco. PC Magazine #25 Questo primo evento durerà quattro giorni e sarà seguito da altri eventi simili nel prossimo futuro. Per l'occasione, Frogster ha anche rilasciato qualche informazione relativa al particolare sistema "politico" interno al gioco che ha generato parecchie chiacchiere e speculazioni in giro per i vari forum. Essenzialmente sarà una componente fondamentale dell'endgame di TERA e i "sovrani" potranno usufruire di cavalcature esclusive, potranno imporre tasse e manipolare gli NPC che vivono nelle città. Il sistema pare ruoterà attorno a una sorta di punteggio che si acquisirà tramite missioni e battaglie e che i Vanarch, cioè i giocatori che raggiungeranno la carica di regnanti, potranno decidere di spendere quando e come vogliono.

World of Warcraft
Procedono i test dei prossimi contenuti in arrivo su Azeroth dopo la rivelazione che la prima "major patch" del MMORPG Blizzard dopo il lancio di Cataclysm non sarà incentrata sui raid endgame ma su due instance da cinque giocatori che proporranno nuovi oggetti e sfide, tra le quali una "corsa contro il tempo" per ottenere una nuova cavalcatura che i veterani di The Burning Crusade ricorderanno bene: le due nuove istanze, Zul'Gurub e Zul'Aman, saranno "staccate" dall'attuale tier di Heroic Dungeon, permettendo ai giocatori di accumulare ancora più Valor Point. PC Magazine #25 A questo proposito, pare che i devs stiano operando una sensibile semplificazione del livello di difficoltà attuale di dungeon, raid e non, in contemporanea a una puntuale revisione delle abilità e statistiche di ogni classe. L'aggiornamento comunque proporrà anche una serie di nuove feature rivelate solo negli ultimi giorni che saranno apprezzate da un pubblico ancora più vasto, tra le quali spiccano le inedite Guild Challenge, una serie di "sfide" PvP e PvE che i giocatori potranno affrontare per racimolare denaro e punti esperienza aggiuntivi per la loro stessa gilda. Pare che gli sviluppatori stiano ponendo molta enfasi sulle gilde, promuovendo le attività di gruppo con Achievement e ricompense di vario genere. Infine, una gradita notizia: gli oggetti Bind on Account saranno finalmente trasferibili da un server all'altro, per la gioia dei giocatori che dispongono di personaggi su reami diversi.

Rift
Tra le feature proposte da Rift ne spicca una piuttosto originale che ha suscitato un certo consenso, ovvero la possibilità di pubblicare automaticamente su Twitter le foto scattate nel gioco. Con l'aggiornamento più recente gli sviluppatori di Trion World si sono inventati un'altra opzione simile e altrettanto sorprendente, se non di più. PC Magazine #25 Abilitando un'apposita impostazione i giocatori potranno infatti registrare dei video e caricarli automaticamente su YouTube, sfruttando un uploader integrato e dicendo addio ai programmi third-party, spesso a pagamento, per la registrazione dei video che hanno spopolato negli ultimi anni. Il procedimento è molto semplice, basta infatti premere una combinazione di tasti per avviare la registrazione e ripremerla per bloccarla e processare il file. A quel punto l'interfaccia avviserà il giocatore che il video è pronto per essere caricato su YouTube e basterà un altro click per completare il processo, notificandolo contemporaneamente anche su Twitter. Vale la pena sottolineare che il gioco registra anche tutto l'audio riprodotto durante il processo, comprese eventuali chiacchiere su TeamSpeak o musica e filmati in sottofondo. Attenzione a quando, e cosa, registrate!

Age of Conan
L'appuntamento mensile con Craig Morrison questa volta si è sbilanciato sui prossimi contenuti che giungeranno nel MMORPG ispirato alle gesta del cimmero nato dalla penna di Robert E. Howard e interpretato al cinema da Arnold Schwarzenegger. Le novità sono parecchie e si comincia con due instance nuove di zecca ambientate nella capitale del Khitai, Paikang. PC Magazine #25 T'ian'an District, a detta di Morrison, sarà molto strategica e comprenderà una sorta di corsa contro il tempo indirizzata ai giocatori più esperti. Ai District, invece, proporrà due battaglie importanti e un passo avanti decisivo negli svolgimenti narrativi del gioco. Inoltre, il meccanismo di reputazione del Khitai subirà una bella revisione, ma Morrison non si è inoltrato molto sull'argomento, limitandosi a dichiarare che le ricompense di fazione saranno incrementate in un modo particolare che obbligherà i giocatori a variare la loro esperienza nel gioco. Il direttore ha infatti rimandato i giocatori più curiosi a provare i nuovi contenuti quando saranno proposti nei test server nei prossimi giorni.

di Christian La Via Colli

PC Magazine #25 Rayman Forever
Rayman non fa sesso. Forse a causa di quel doppio ciuffo posticcio, o molto più probabilmente perché è solo una melanzana con testa, piedi e mani. Perciò gli occasionali incontri con la fatina Betilla, che sta riguadagnando i poteri, si risolvono con Rayman che acquisisce nuove abilità da sfruttare nel gioco. Nonostante tutto questo sia molto deprimente, Rayman è il platform 2D che ha dato il via alla celebre serie di questa melanzana ripiena che, nel suo genere, è la migliore disponibile su PC. Solo Psychonauts, di cui abbiamo parlato un paio di numeri fa, può confrontarsi con i migliori titoli di Rayman. Comunque questo di cui parliamo è il capostipite: brioso, pieno zeppo di nemici curiosi, percorsi nascosti e buffe trovate.
PC Magazine #25 In tutto i mondi di gioco sono sei e, mano a mano che Rayman acquisisce nuove abilità, è possibile rivisitarne uno per raggiungere aree prima inaccessibili. Da notare comunque che la versione offerta da GOG è successiva alla primissima edizione. Ciò significa che oltre ai sei mondi originali potrete sbizzarrirvi con decine di nuovi livelli creati dagli utenti. Si tratta di produzioni amatoriali che per quanto ben fatte oscillano tar pregi e difetti, ma che si distinguono comunque per inventiva e valore generale. Una bella dose extra di Rayman, insomma. L'unica nota negativa è rappresentata dai punti di salvataggio, talmente distanti l'uno dall'altro che non potrete esimervi dal ripetere gli stessi passaggi innumerevoli volte. Nonostante questo inciampo e il peso degli anni, Rayman rimane un platform 2D solido e variegato, pieno di colori e di luce, mai noioso. Perfetto per riscoprire quanto gameplay e level design possano fare di una premessa semplice e poco pretenziosa, un gioco capace di sfidare il tempo.

di Andrea Rubbini

Titolo: Rayman Forever
Linea: GOG
Prezzo: 5.99$
Storico: Nulla di rilevante da segnalare.
Voto originale Multiplayer.it: N/D

TI POTREBBE INTERESSARE