La serie di videogiochi migliore di tutti i tempi  111

A pochi minuti dalla fine del torneo che ha decretato la migliore serie della storia dei videogiochi per i lettori di Multiplayer.it, facciamo un bel riassunto!

A pochissimi minuti dalla chiusura ufficiale del torneo organizzato dal nostro sito, e dalla designazione da parte vostra del campione assoluto della competizione, è giunto il momento per noi della redazione di riassumere in un articolo, questo, quanto accaduto nel corso di queste settimane, fino, appunto, all'epilogo del 2 Giugno, su queste pagine e sul forum. Noi di Multiplayer.it vi abbiamo chiesto quale fosse, secondo voi, la serie di videogiochi migliore di tutti i tempi, invitandovi a esprimere quindi in tal senso la vostra preferenza con un voto, ed eventualmente con uno o più commenti nell'apposito spazio all'interno del nostro forum. L'iniziativa era riservata a tutti gli utenti registrati che potevano anche votare con il proprio account Facebook o con quello Google/Gmail. A partire dal 31 Marzo scorso, con la prima sfida che ha dato il via alla competizione, e cioè Halo contro Guitar Hero, per settimane vi siete quindi sfidati a suon di commenti, polemiche, dibattiti e voti per designare quello che secondo voi lettori era il miglior prodotto videoludico di sempre, parlando di gioco o saga generale. Non senza qualche mugugno sull'assenza di una serie piuttosto che di un'altra, o sull'eliminazione prematura di una saga in favore di un'altra meno amata. Ma in fondo la cosa faceva e fa parte del gioco, giusto per rimanere in tema.
Alla fine da tutto ciò ne è scaturito un vincitore, e la scelta è stata facile a giudicare dall'esito della finale, che non ha suscitato lunghe ore di "lotte" intestine fra gli utenti, nonché faticosi dibattiti, punti assegnati all'ultimo momento, etc, ma anzi fin da subito ha dato un risultato chiaro e netto. Quest'ultimo sarà stato giusto? Sbagliato? Meritevole? Non meritevole? Non sta a noi dirlo. La scelta fatta da voi lettori, condivisibile o meno, è insindacabile.

Un po’ di numeri

Comunque sia andata a finire, per Multiplayer.it e per voi lettori, per come avete partecipato attivamente all'iniziativa e dato il vostro prezioso contributo, è stato un successo. Successo che è riscontrabile nei freddi numeri: migliaia e migliaia i lettori, i votanti e i partecipanti ai sondaggi e ai dibattiti sviluppatisi nel nostro forum, con una media di cinquecento commenti e duemila voti assegnati a scontro. Per le sette sfide conclusive, quelle cioè dai quarti in poi fino alla finalissima, ci aspettavamo di superare abbondantemente questi numeri. E così è stato, sempre grazie a voi e alla vostra passione. Per gli scontri finali siamo infatti arrivati addirittura a contare ben oltre 80.000 voti generali e a registrare qualcosa come 16.000 e più commenti in totale. Le sfide si sono rivelate molto avvincenti, spesso decise all'ultimo voto, serrati e "cattivi" quanto basta. Il gioco che ha ottenuto più voti è stato Metal Gear Solid con oltre 1400 voti in finale. Quello che invece ha ottenuto meno apprezzamenti dal nostro pubblico è stato Top Spin con meno di 130 voti. Difatti è uscito al primo turno. The Elder Scrolls è invece il titolo che ha vinto una sfida con il maggior distacco di punti rispetto all'avversario: 88% contro il 12% del contendente, cioè Virtua Tennis. Lo scontro più duro quasi a sottolinearne la tipologia, è stato invece registrato al secondo turno fra i picchiaduro Mortal Kombat e Tekken. Un po' a sorpresa, a dire il vero, l'ex titolo Midway, ora passato nelle mani di Warner Interactive, ha sconfitto l'arcigno rivale di Namco per soli 2 voti di differenza.

Il Torneo

All'inizio della competizione, la pletora di giochi e relative serie proposta era composta da un elenco di ben sessantaquattro titoli. Il meglio del meglio della produzione videoludica mondiale di sempre e per ogni tipo di piattaforma da gioco esistenti e esistite. Gli scontri, come acccennato prima, si sono rivelati molto accesi fin da subito, salvo qualche rara eccezione dove si sono affrontati in sfide impari saghe amatissime dal pubblico e altre meno apprezzate (anche se comunque famosissime). Al primo Turno abbiamo quindi avuto una iniziale scrematura dei contendenti con eliminazioni eccellenti come quelle di Street Fighter, Prince of Persia, Tomb Raider e Fallout. Più la qualificazione a sorpresa di altri prodotti potenzialmente con meno appeal dei sopraccitati esclusi. Nel secondo Turno i trentadue qualificati si sono dati battaglia per cercare di giungere a quello successivo che, in caso di ulteriore affermazione, avrebbe visto parte di loro accedere ai quarti di finale. Pure qui, fra le polemiche e gli accesi dibattiti dei sostenitori dell'una o dell'altra saga, abbiamo avuto qualche sconfitto eccellente come Assassin's Creed, Tekken, Mass Effect e Sonic. E il passaggio al giro successivo di un paio di sorprese. Siamo poi arrivati al terzo Turno eliminatorio. Le serie rimaste erano ovviamente solo sedici. Fra queste ci sono state ancora delle sorprese, dei veri e propri outsider giunti molto avanti nel loro cammino nel torneo, rispetto a quelle che in apparenza erano le proprie chance iniziali. Vediamo quali sono stati gli accoppiamenti degli scontri (tra parentesi i relativi punteggi finali): Halo ( 47% ) - Pokemon ( 53% ), FIFA ( 44% ) - Pac-Man ( 56% ), Final Fantasy ( 58% ) - The Elder Scrolls ( 42% ), Grand Theft Auto ( 77% ) - Doom ( 23% ), The Legend of Zelda ( 51% ) - Battlefield ( 49% ), Diablo ( 42% ) - Uncharted ( 58% ), Metal Gear Solid ( 81% ) - Mortal Kombat ( 19% ), Resident Evil ( 39% ) - Super Mario Bros. ( 61% ).

I quarti di finale

La battaglia si è rivelata dura ancora di più dai quarti di finale in poi, com'era lecito aspettarsi visti i contendenti. Big del calibro di Final Fantasy, Zelda, Metal Gear Solid e Mario si sono affrontati a viso aperto e senza esclusioni di... voti. Alla fine, come da regolamento, l'hanno spuntata solo in quattro, i semifinalisti, e non è mancata qualche sorpresa. I Pokemon hanno battuto Pac-Man, GTA di misura ha superato, forse inaspettatamente, Final Fantasy. Uncharted, altra sorpresa, ha vinto, scusate il gioco di parole, su una leggenda dei videogiochi come The Legend of Zelda, e Solid Snake ha fatto fuori Super Mario come solo lui sa fare: in maniera decisa e silenziosa. Anche in questo caso, inevitabilmente, sono scaturite decine di discussioni sui risultati, lamentele per l'uscita prematura di un prodotto piuttosto che di un altro, e un acceso dibattito fra i sostenitori delle saghe eliminate e quelli delle serie rimaste in gara. Abbiamo registrato "scontri" fra utenti decisamente forti ma leali ed educati, spesso pure ben argomentati. Altri un po' meno pacati o perlomeno civili, ma in linea di massima quasi tutte le discussioni nate dai risultati dei quarti di finali del nostro torneo hanno costituito un modo per confrontarsi ed esporre le proprie idee e preferenze.

Le semifinali

Come spesso accade nei tornei, specie in quelli sportivi come il calcio o il tennis, la risultanza degli accoppiamenti nelle semifinali non sempre forse rispecchia fedelmente i valori effettivi espressi o esprimibili dai contendenti nell'arco dell'intera competizione, e talvolta pone di fronte realtà, in questo caso videoludiche, completamente differenti tra loro per gameplay, qualità, stile e altro. Ma in fondo è bello anche così. Nel nostro caso, nello specifico, da un lato, quindi, per la battaglia che avrebbe portato alla finalissima dell'1 Giugno abbiamo visto sfidarsi i Pokemon e GTA. Dall'altro Metal Gear Solid si è conteso il posto di finalista con Uncharted. I risultati? I personaggi creati da Satoshi Tajiri e la loro saga pubblicata da Nintendo sono stati sconfitti ed eliminati da Grand Theft Auto. 36% è il punteggio ottenuto dai primi, 64% per la serie di Rockstar Games il cui successo è stato netto. Come quello dell'altra semifinale che ha visto imporsi in maniera altrettanto forte Metal Gear Solid sull'ottimo Uncharted. Solid Snake ha ottenuto qualcosa come il 67% delle preferenze dei nostri lettori, contro il solo 33% di Nathan Drake.

La Finalissima

Ed eccoci alla finale, dove tutti i nodi venivano al pettine. Dove chi vinceva, pigliava tutto, chi perdeva, aveva l'onore delle armi, parafrasando il Fabio Caressa di FIFA. Tornando seri, dalle semifinali siamo poi giunti all'attesa ultima sfida che ha visto di fronte i due colossi in assoluto rimasti a contendersi lo scettro di miglior serie di sempre dei videogiochi: Grand Theft Auto contro Metal Gear Solid, il free roaming di Rockstar Games contro lo stealth game avventuroso di Konami. Lo ammettiamo, ci saremmo aspettati uno scontro più equilibrato visti i valori messi in campo dai due contendenti. Invece così non è stato, ed ha vinto a mani basse la saga ideata da Hideo Kojima. Solid Snake e soci hanno con facilità sbaragliato la concorrenza della serie Rockstar Games con un netto 67% a 33%.
Il vincitore, dunque, secondo le vostre scelte, è: Metal Gear Solid.

Grazie a tutti quelli che hanno partecipato, a breve ripartiremo con un altro mega sondaggio!

Clicca qui per vedere il tabellone completo del torneo