Let's Move!  4

Sony cerca di cavalcare l'onda del successo dei dancing game con un prodotto in esclusiva per PlayStation 3, da giocare ovviamente tenendo in pugno un controller Move

Annunciato per la prima volta all'E3 2011, dove peraltro poteva essere provato dal pubblico, DanceStar Party è il nuovo progetto sviluppato da SCE London Studio, gli autori della serie SingStar. Il titolo del gioco negli USA è "Everybody Dance", invero più vicino a quella che è l'idea di partenza di questo nuovo dancing game in esclusiva per PlayStation 3: far ballare tutti, che siano bambini, ragazzi o persone avanti con l'età.

Un obiettivo che può senz'altro essere centrato mettendo sul tavolo un gameplay immediato e accessibile, magari in più punti "assistito" per non diventare eccessivamente frustrante agli occhi dei giocatori meno coordinati. Ma in che modo DanceStar Party potrà distinguersi da franchise molto popolari come Just Dance? In primo luogo, il gioco Sony punta su di una differente interfaccia: il giocatore balla davanti allo schermo tenendo in mano un controller Move, che trasmette al sistema i movimenti per determinarne il grado di precisione rispetto al personaggio che funge da "guida"; nella parte sinistra dello schermo, però, compare un riquadro con il video ufficiale del brano che stiamo ballando, a enfatizzare la componente "multimediale" dell'esperienza; in fondo allo schermo, infine, passa il terzo della canzone perché anche i nostri amici possano essere coinvolti, cantando a squarciagola in un contesto che, con la giusta quantità di alcol, potrebbe anche rivelarsi interessante.

Balla coi ciuchi

I numeri di DanceStar Party parlano chiaro, con quaranta brani e altrettanti video ufficiali. La track list non è ancora stata annunciata, tuttavia possiamo aspettarci di trovare tutte le hit del momento insieme all'immancabile selezione di vecchie glorie. Il gioco ci permetterà di ballare secondo tre differenti gradi di difficoltà (easy, medium, hard), ognuno dei quali richiederà una maggiore corrispondenza fra i nostri movimenti e quelli del personaggio che balla sullo schermo. Non mancherà neppure una modalità party, per ballare ininterrottamente alternandoci con un massimo di venti amici! Sono però soprattutto le feature extra del titolo di SCE London Studio a destare grande interesse. In primo luogo, gli sviluppatori hanno posto grande attenzione verso la gradualità dell'esperienza: oltre ai già citati livelli di sfida, è infatti possibile cimentarsi con la modalità Dance Class per memorizzare singole porzioni di coreografie, con l'obiettivo finale di metterle insieme per riprodurre tutti i movimenti in sequenza e senza sbavature.

In secondo luogo, non è stata trascurata la componente social, visto che potremo registrare le nostre performance utilizzando la telecamera PlayStation Eye, realizzare video e scattare foto da condividere sulla nostra pagina Facebook o Twitter. Ma non è tutto: DanceStar Party include due ulteriori modalità davvero stuzzicanti: la prima ci consente di creare da zero delle coreografie, memorizzarle e poi sfidare i nostri amici a ballarle commettendo il minor numero di errori possibile; la seconda fa il verso ai numerosi fitness game attualmente disponibili sul mercato, e trasforma una pratica di puro divertimento in un esercizio fisico, con tanto di routine differenziate e contatore per le calorie bruciate! Troppa carne sul fuoco? Be', la possibilità che gli extra offerti dal prodotto Sony ricoprano un ruolo marginale rispetto al generale esiste ed è concreta, ma in linea di massima il genere dei dancing game va sicuramente affrontato con una strategia del genere, mirata a differenziare la propria offerta rispetto a quella dei concorrenti, specie se già ben affermati come Ubisoft con il già citato Just Dance.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

CERTEZZE

  • Approccio semplice ma simpatico
  • Un gran numero di modalità
  • Interessanti feature extra...

DUBBI

  • ...che però potrebbero non lasciare il segno
  • La concorrenza è agguerrita
  • Qualità della rilevazione tutta da verificare