Xbox LIVEUna dashboard più multimediale 

Microsoft ci ha invitato a vedere in anteprima alcune delle novità in arrivo con l'aggiornamento di sistema previsto per il 6 dicembre

Dopo le uscite di ottobre e novembre che popolano la lista dei desideri dei mesi a venire, agli utenti Xbox 360 resta ancora un ultimo appuntamento prima della fine dell'anno: il tradizionale aggiornamento della dashboard arriverà il prossimo 6 dicembre portando con sé un buon numero di aggiunte, rivolte soprattutto a potenziare le capacità multimediali della console. Una dashboard più multimediale Quello che viene definito come un importante passo in avanti per Xbox Live non è infatti tanto rivolto a migliorare l'esperienza ludica dei clienti Microsoft, quanto piuttosto a rifinire la posizione della piattaforma all'interno del salotto. Siamo stati invitati a Casa Kinect, lo spazio eventi che Microsoft utilizza per la comunicazione legata ai suoi prodotti gaming, per dare un primo sguardo alle aggiunte che da domani saranno disponibili al download gratuito per tutti.

Non solo videogame

Se con Xbox 360 ci giocate e basta, sarete innanzitutto contenti di sapere che è in arrivo il cloud storage dei salvataggi, così da poter recuperare le partite - e non solo il profilo - anche quando impossibilitati a utilizzare la propria console. Verrà inoltre aggiunto il supporto al 3D stereoscopico e a LG Dual Play, tecnologia che permette di giocare in due su apposite TV, senza dover ricorrere allo split screen ma sfruttando appositi occhiali attivi per vedere ciascuno la visuale di sua competenza. Un po' come mostrato da Sony alla scorsa E3. Chi in possesso di Kinect sarà ora messo nella condizione non solo di navigare all'interno della dashboard indicando e muovendo la mano per spostarsi tra le schermate, ma anche di avere accesso a tutti i comandi vocali utili a lanciare le applicazioni e quindi gestirne il funzionamento. Una dashboard più multimediale Nessuna rivoluzione in tal senso ovvio, però è chiaro come Kinect sia sempre più oggetto di un'integrazione profonda con Xbox. Un processo che non si fermerà più e quasi certamente verrà ulteriormente potenziato con la console che verrà. La vera grande novità però, è quella riguardante l'implementazione di un certo numero di app che aprono la strada a quello che si prospetta come un futuro fatto di servizi sempre più strutturati. Con Facebook arriverà la condivisione degli status e l'opportunità di darsi appuntamento online, mentre i vari YouTube e MSN Video, anch'essi ben noti all'utenza italiana, metteranno a disposizione tutta l'offerta che li ha resi celebri sul web, ma aggiungendo anche canali realizzati ad hoc in base alle preferenze di ciascuno. Forse meno noti ma anch'essi presenti nel Bel Paese sin da subito, Muzu.TV e Daily Motion sono rispettivamente un servizio con migliaia di video musicali e playlist personalizzate, e poi il gigante francese del video sharing che rappresenta la risposta d'oltralpe a YouTube. Diversi paesi hanno a disposizione offerte diverse ma l'idea per tutti, a quanto ci è stato detto, è di non fermarsi a questa prima rosa di partner ma anzi espandersi sempre più. Anche perché a questi servizi legati al mondo della Rete, si aggiungono anche quelli prelevati dal panorama televisivo.

Xbox e Mediaset

Con il prossimo aggiornamento della dashboard nasce anche la collaborazione tra Xbox 360 e Mediaset, esclusiva per gli utenti Gold, per portare su console Premium Play, servizio che mette a disposizione oltre 2'000 contenuti video. Si potrà così accedere al meglio della programmazione di Canale 5, Italia 1 e Rete 4, a una serie di canali tematici con film, documentari e serie TV e poi a una videoteca on demand, da cui noleggiare a poco meno di tre euro una prima televisiva per 48 ore. Una dashboard più multimediale Costi e pacchetti di abbonamento sono i medesimi offerti su Internet e proprio dal portale web di Premium Play bisognerà passare per sottoscrivere l'offerta, dato che non sarà possibile pagare utilizzando i Microsoft Point. La grossa differenza è che su Xbox 360 non si avrà accesso alle partite di calcio in live streaming, dovendo attendere il giorno dopo per trovarle caricate in un'apposita sezione che conterrà tutte quelle del campionato in corso. La qualità video sarà rapportata a quella della linea telefonica, così da garantire a chiunque il miglior rapporto tra definizione e fluidità dell'immagine. Un di più, questa integrazione con Premium Play, che potrebbe rappresentare un buon primo punto di partenza per capire quali prospettive attendono le console da gioco in quanto sistema d'intrattenimento centrale nella vita del salotto casalingo, in attesa di vedere quali ulteriori sviluppi sarà in grado di proporre.