Baseball Advance  0

Lasciatevi sorprendere dalla simulazione portatile degli Smilebit!

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Tremila regole riassunte in un paragrafo!

Come sapete (e se non lo sapete ve lo dico io), il gioco del baseball si divide in due fasi per 9 Innings. Nella fase di attacco dovrete cercare di fare più punti possibili portando i vostri giocatori in casa base prima di essere eliminati, e nella fase di difesa dovrete eliminare 3 giocatori avversari possibilmente senza subire dei punti. Vediamo come si svolge tutto questo in Baseball Advance: nella fase di attacco vi ritroverete con la classica visuale dietro il battitore con tanto di rettangolo che delimita la validità del lancio avversario. Per battere una palla al massimo delle possibilità dovrete tenere conto di diversi fattori, tra cui la potenza del lancio e il punto di impatto. Dal momento in cui premete il tasto A una barra cresce in modo progressivo, e una volta che sarà arrivata al punto massimo comincerà, come prevedibile, a decrescere: questo significa che per colpire la palla con la massima potenza dovrete imparare i tempi di lancio dei vostri avversari, e capiterà di tanto in tanto che al cambio di un lanciatore probabilmente vi troverete spiazzati per i primi 2-3 lanci. Anche le statistiche del giocatore incideranno, naturalmente, sulla riuscita della ribattuta: più il giocatore sarà dotato (Suppongo questo non c’entri con le dimensioni della mazza… NdCorgan) e più ampia sarà l’area di “percezione“ del lancio. Oltre a decidere la potenza della battuta, infatti, dovrete anche andare alla ricerca della zona di impatto con il pad. Se il tiro avversario, però, cadrà nell’area controllata dal vostro giocatore, ecco che automaticamente la CPU seguirà l’effetto del tiro e a voi non resterà altro che battere. Una volta colpita la palla potrete cominciare a far spostare i vostri uomini per le basi: con R li mandate avanti e con L li fate tornare indietro. Occhi sempre sulla palla, mi raccomando! Dimenticavo, è inoltre possibile smorzare il lancio, cercando di sorprendere gli avversari e correre in casa base.
Anche la fase di lancio è piuttosto varia, potrete effettuare diversi tiri ad effetto o una palla veloce, e a seconda del giocatore potrete effettuare certi tiri piuttosto che altri. Oltre a questo potrete sempre cercare di eliminare un giocatore che furbamente sta cercando di rosicare spazio per rubare una base. Se l’avversario respinge il vostro lancio, via di corsa a prendere al volo la palla, o nel caso più sfavorevole a cercare di fermare il giocatore nelle prime basi. Di tanto in tanto può capitare che il vostro lanciatore, particolarmente stanco, sbagli il tiro lanciando la palla totalmente a casaccio: non è una cosa sempre negativa, a volte si fa anche strike! Tutto molto immediato, ma anche molto coinvolgente.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Tremila regole riassunte in un paragrafo!

Commento
Non amo particolarmente il baseball, non amo in particolare i giochi sportivi, mi lascio ammaliare dai bei giochi. Baseball Advance mi ha piacevolmente colpito, e procurato dipendenza per i primi giorni. Certo col tempo la voglia di giocare viene a calare, soprattutto visto la totale assenza di varianti alla formula canonica, ma comunque di tanto in tanto si torna a giocare qualche Inning. Chi cerca un gioco di baseball per il portatilino Nintendo non se lo lasci scappare.

Pro:
+ Divertente ed immediato
+ Ottima realizzazione

Contro:
- Poche opzioni

Sorpresa sorpresa!

E’ da anni ormai che il marchio Sega può vantare, tra le altre cose, anche un’ottima linea sportiva sviluppata da Visual Concepts e, nonostante lo sviluppo di questo titolo sia stato affidato ad un altro team, il risultato ottenuto si attesta sugli stessi livelli. La pecca più grossa del gioco forse si nota subito, ovvero la scarsa presenza di opzioni e competizioni: il menu è composto da sole 4 voci, Esibizione, Season, Playoffs e All-Star game. Nessuna sorta di editor, o funzioni manageriali (sostituzioni a parte), anche se dalla sua il gioco propone la licenza ufficiale MLB, il che significa squadre e nomi veri. Soprassedendo a tale mancanza, scopriamo un gioco molto curato e divertente, diverse spanne sopra ai titoli analoghi sempre su GBA: i primi giorni di gioco facevo persino fatica a staccarmi dalla console. Quello che rende Baseball Advance un titolo veramente piacevole è il giusto equilibrio tra semplicità dei comandi e profondità di gioco, unito ad una grafica dettagliata e funzionale.