Colin McRae Rally 04Colin McRae Rally 4 

Frustrati dalla nuova patente a punti? Vogliosi di correre a folle velocità consci che nella peggiore delle ipotesi ci si troverà di fronte a un bel Game Over? In aiuto ai lettori di Multiplayer.it arriva, da Codemasters, il quarto capitolo della serie Colin McRae Rally.

Colin McRae Rally 4 Colin McRae Rally 4

Punti di vista

Tre sono le visuale predefinite che il gioco ci ha offerto durante la nostra prova: una esterna, una dall'interno dell'abitacolo e una "fullscreen". Tutte e tre si sono rivelate assolutamente godibili. La visuale esterna sarà particolarmente apprezzata da chi predilige un approccio alla gara un po' più "arcade". Le rimanenti due strizzano l'occhio agli amanti delle simulazioni di guida.

Colin McRae Rally 4
Colin McRae Rally 4
Colin McRae Rally 4

Gioco o realtà?
I programmatori Codemasters hanno profuso i propri sforzi per confezionare un gioco di rally che sembra poter garantire un valido bilanciamento tra giocabilità e rigorosità della fisica di guida. Le autovetture rispondono realisticamente ai comandi del giocatore costringendolo a studiare attentamente le diverse reazioni delle quattro ruote a seconda del particolare terreno sopra il quale si sprigiona la potenza del proprio motore. Per dimostrare la propria bravura al volante non basterà schiacciare a tavoletta il pedale dell'acceleratore, nella migliore tradizione arcade, ma sarà necessario dosare attentamente sterzate e colpi di freno tendendo sempre un orecchio vigile e attento al proprio co-pilota che, perennemente al vostro fianco, vi anticiperà le caratteristiche del percorso.
A dimostrazione della volontà di Codemasters di offrire un prodotto di particolare spessore vi è da segnalare l'ottimo sistema di danni implementato. Scorrazzare malamente per i tracciati provocherà alla vettura danni di vario genere che non si limiteranno a impreziosire visivamente il gioco ma provocheranno realistiche ripercussioni sulla guida e l'affidabilità delle quattro ruote. Ulteriore conferma di questa apprezzabile ricerca di maggior realismo è la possibilità di settare e personalizzare l'assetto della propria automobile prima di gareggiare. Il giocatore avrà l'arduo compito di selezionare le gomme più appropriate a seconda del terreno del tracciato che si andrà ad affrontare, avrà l'opportunità di bilanciare freni anteriori e posteriori, la sensibilità dello sterzo e tutta un'altra serie di settaggi che renderanno particolarmente felici gli smanettoni. Ciò che, di fronte a tali premesse, stona leggermente è la poco realistica interazione tra le vetture e l'ambiente circostante. Impattare a folli velocità, contro alberi, guardrail o muretti in pietra non provocherà alcun danno a quest'ultimi nè, come lecito aspettarsi nella realtà, saranno causa di spettacolari incidenti. Peccato!


Poligoni e sportellate tra amici
Graficamente questa versione preliminare di CMR4 si è dimostrata convincente. Il plauso maggiore va sicuramente alla realizzazione delle vetture (la versione definitiva ne offrirà circa 20). Tutte particolarmente fedeli alle controparti reali. Elevato il complesso poligonale che compone ciascuna automobile con annessa presenza di pilota e co-pilota assolutamente ben rappresentati. Progredendo con il gioco sarà possibile sbloccare nuove auto e salire a bordo di bonus-car e classici del passato. Passando ai quasi 50 tracciati che caratterizzeranno la versione definitiva del gioco non si può che apprezzare l'impegno dei programmatori nel cercare di variare il più possibile gli scenari passando da terre innevate a piste sabbiose. Durante le sessioni di gioco, volendosi far distrarre dagli elementi di contorno dei tracciati, sarà facile notare l'elegante ondeggiare dei manti erbosi o la presenza di sparuti gruppi di sostenitori, finalmente realizzati in 3D (anche se in alcune situazioni continuano ed essere presenti personaggi bidimensionali che cercano di non attirare l'attenzione posizionandosi defilati).
Chiudiamo questo incontro preliminare con CMR4 toccando l'argomento Multiplayer. Purtroppo nella versione in nostro possesso non era ancora attiva la modalità Network quindi non è stato possibile testare il gioco on-line, tanto meno quello in lan. Abbiamo potuto, però, assaporare l'ebbrezza di sfidare avversari in carne ed ossa sfruttando la modalità split-screen. Un massimo di tre giocatori potranno sfidarsi contemporaneamente condividendo lo stesso monitor, il numero passa a quattro se si decide di guidare alternativamente la propria vettura. Inutile confermare che ad una maggior richiesta di lavoro da parte della propria scheda grafica, dovuta alla contemporanea presenza di tre giocatori su schermo, si assiste ad un proporzionale aumento del divertimento. Un buon antipasto in attesa di poter testare la modalità on-line.

Colin McRae Rally 4 Colin McRae Rally 4
Colin McRae Rally 4 Colin McRae Rally 4

Ai nastri di partenza
Manca poco all'uscita della versione definitiva del quarto capitolo della serie Colin McRae Rally. Le sensazioni in sede di preview sono certamente positive. Attendiamo con ansia la versione definitiva per poter analizzare con maggior accuratezza i vari aspetti del gioco che attualmente abbiamo avuto solo la possibilità di pregustare. Speriamo, nel frattempo, che gli sviluppatori sfruttino l'intervallo di tempo che ci separa dall'uscita del gioco per limare il tutto, confezionare una modalità multiplayer di tutto rispetto e ottimizzare l'engine grafico che, comunque, ci è già parso in ottimo stato e non particolarmente esoso per quanto riguarda le richieste hardware. Appuntamento per tutti in sede di test definitivo.

Già disponibile per Xbox e Playstation2, Colin McRae Rally 4 si appresta a raggiungere anche gli hard disk dei giocatori PC. Il quarto capitolo della prolifica serie Codemasters colorerà gli scaffali dei negozi specializzati a partire dal mese di Marzo. A settimane dall'uscita ufficiale è già nelle nostre mani una versione giocabile che abbiamo attentamente esaminato.
CMR4 offrirà quattro modalità di gioco principali: Quick, Rally, Stage e Championship. Quest'ultima è il cuore del videogame, garantendo agli utenti la possibilità di confrontarsi con un'intera stagione rallistica. Sarà possibile gareggiare selezionando la propria vettura tra un parco macchine che comprende due (Fiat Punto, Ford Puma, Citroen Saxo, etc) e quattro ruote motrici (Citroen Xsara, Ford Focus, Peugeot 206, etc). Otto saranno gli scenari disponibili: si parte dall'Europa (con percorsi ambientati in Gran Bretagna, Finlandia, Spagna, Grecia e Svezia) per passare al Giappone, alle terre australiane sino ad arrivare agli USA. Primeggiare nella modalità Championship permetterà, dall'altro canto, di sbloccare numerose feature e tracciati che potranno poi esser ancora più apprezzati nelle ulteriori modalità di gioco disponibili. Quick, Rally e Stage permetteranno di avviare una gara random (per tracciati e vetture), di competere in un particolare rally o crearne uno custom e di sfidare il tempo o altri giocatori in carne ed ossa in determinati stage.

TI POTREBBE INTERESSARE