Diario del CapitanoDiario del Capitano 

Diario del Capitano

Saranno i giochi a far decollare lo standard UMTS.
O almeno così la pensano i guru recentemente riunitisi all’Imagina 03. L’ormai “storico” Festival monegasco dell’immagine digitale. Così, tra un cortometraggio renderizzato e l’altro ha fatto capolino, quest’anno per la prima volta, il videoludo senza frontiere.
Del resto se il calcio comincia a fare acqua si dovrà pur sempre trovare un’altra killer application per la tecnologia più pompata – e sopravvalutata - degli ultimi dieci anni.
Ma i motivi di tanto entusiasmo sono anche altri, quello della telefonia cellulare è uno dei pochi campi – legati all’HiTech - in cui l’Europa mantiene ancora una chiara leadership indiscussa: per tecnologia ma anche, soprattutto, per numeri. Per non parlare del fatto che il Nokia N-Gage, ad esempio, rappresenta la prima console videoludica europea in un mondo dove Giapponesi e Americani la fanno da padroni. Insomma, l’opportunità di far crescere, nel vecchio continente, un nuovo mercato per la fornitura di inediti contenuti multimediali e videoludici sembra davvero ghiotta.
Anche publisher storici come EA, THQ, Sega, Activision e tanti altri danno fiducia alla tecnologia: il momento per iniziare una nuova rivoluzione pare dunque essere arrivato. Siete pronti?
Io sto cercando di prepararmi, eppure al momento noto solo una cosa: allo stato attuale delle cose un N-Gage costerà circa 500€ e per telefonare mi pare decisamente scomodo. Che poi, come detto in un illuminato commento al diario di ieri: “Applicare al videogame i principi del mass-market è prematuro e inopportuno“.

Paolo Matrascia, responsabile editoriale area PC.

- Commenta questo Diario sul nostro Forum! -

TI POTREBBE INTERESSARE