Diario del CapitanoDiario del Capitano 

Diario del Capitano

Sebbene sia ancora poco evidente, le ultime settimane, quelle del post-E3, sono state molto intense, in particolare dietro le quinte, atte a completare il progetto iniziato quasi un anno fa che coinvolge l'Area Premium di cui si è visto un primo assaggio nell'ultimo mese.
Sono molto grato a coloro che hanno voluto credere nell'iniziativa Premium Gold fin dai suoi esordi. Mi riferisco a quelle prime centinaia di lettori che tra abbonamenti giornalieri, mensili e annuali hanno voluto dimostrare il loro consenso. Non sono mancate ovviamente le lettere di protesta (alcune ragionevoli, altre di puro dissenso filosofico) e utili lettere di suggerimenti. Mi ha fatto piuttosto piacere osservare come molte richieste siano state espresse nella direzione che già era stata pianificata, confermandomi ancora una volta come Multiplayer.it sia ben "sintonizzata" sulle preferenze dei suoi lettori.
Mi torna in mente quando nei primi anni '90, con i miei amici ci si divideva sull'utilità del cellulare, e ammetto di non essere stato tra i primi avventurieri a possederne uno. Ero invece uno di quelli che ascoltava le lamentele di coloro che compravano a peso d'oro mattoni da un chilo che non riuscivano ad usare per mancanza di copertura radio.
Eppure è stato grazie a loro, e non a me, se oggi il 98% di territorio italiano è raggiunto dal segnale per telefoni cellulari che, se usati nel modo corretto e rispettoso, esprimono il nuovo stile di vita diffusosi dopo la rivoluzione tecnologica (mobilità, raggiungibilità, versatilità).
E sarà quindi grazie a questi primi abbonati Premium Gold, importanti oltre ogni punto di vista, se domani Multiplayer.it sarà una rivista più grande e matura, e con lei Internet tutta.
Esattamente come quei primi possessori di cellulari scomodi e inutili, anche questi lettori sono titolari più di un parziale privilegio che di un reale pacchetto di benefit, quale il Premium Gold aspira ad essere. Lo sarà però entro l'estate, con certezza.
La realtà si dispiegherà evidente a partire dalla fine di giugno ed entro fine luglio il più sarà evidente. E dopo la pausa ferragostiana, si ripartirà a settembre per rifinire e cesellare i dettagli. C'è molta ambizione, ma l'obiettivo è ben chiaro e vi assicuro che è più dalla parte dei lettori di quanto si possa immaginare.
Mi è dispiaciuto leggere evidenti falsità, dovute forse più ad ignoranza che a intenzionalità, legate alla nostra offerta: c'è chi dice che le esclusive Gold le si trova ovunque, chi ritiene che la coda del download sia "fasulla", chi che per scaricare bisogna pagare per forza.
C'è in più da considerare la caccia alle streghe scoppiata negli ultimi giorni sui telegiornali nazionali contro le frodi via 709 e via 899 (maghi, trappole, dialer, loghi e suonerie). Purtroppo la stragrande maggioranza di queste truffe si basano sull'ignoranza e sulla scarsa conoscenza delle vittime stesse, ma non è con campagne stampa che demonizzano il mezzo e fanno di "tutta l'erba un fascio" che si potrà contribuire alla crescita culturale delle persone. Non è con la chiusura degli 166 che le persone smetteranno di credere ai richiami di sedicenti maghi dell'amore.
Personalmente posso solo dire che per molti nostri utenti l'899 è stato la "rottura del ghiaccio", un punto di partenza verso abbonamenti più stabili e più a lungo termine. Come tutti i mezzi, la colpa è sempre della mano di chi li usa. E' la vecchia storia della pistola: l'omicidio è colpa dell'arma da fuoco o della persona che preme il grilletto?
La migliore regola è sempre quella che preserva dalla fregature tanto nella vita reale quanto in quella virtuale: tenere gli occhi bene aperti, guardare bene chi si ha davanti e nel dubbio non accettare.

Andrea Pucci, editore Multiplayer Network

- Commenta questo diario nel Forum!

TI POTREBBE INTERESSARE