Diario del CapitanoDiario del capitano 

Diario del capitano

Essere famosi e ricoperti di gloria? Essere ricercati da tutta Hollywood? E’ possibile, ed è quanto realmente accaduto a due giovani esperti di effetti speciali che una mattina di primavera si sono alzati e hanno deciso di realizzare un film, un film da distribuire via Internet. I due “registi” si chiamano Bruce Branit (32) e Jeremy Hunt(26), hanno creato dal nulla un “micro-film” di quasi tre minuti che si chiama 405. Dopo aver passato più di tre mesi a lavorarci sopra, a giugno l’hanno spedito ad una sessantina di amici. E’ stato l’inizio di uno di qui fenomeni che solo sulla rete possono accadere. Nel giro di qualche settimana il file si è diffuso su tutta Internet, innumerevoli siti ne hanno parlato, il sito ufficiale di questo “microthriller” è stato preso d’assedio da migliaia di curiosi e appassionati. Ora Bruce e Jeremy sono diventati improvvisamente famosi, il loro “405” può vantare qualcosa come un milione spettatori e la lobby cinematografica sta facendo di tutto per accaparrarsi il loro genio creativo. Incredibile vero? Non tanto se si tiene conto dell’incredibile potenziale della grande rete. Personalmente non ho ancora avuto modo di vedere questo piccolo capolavoro, ma per commenti tecnici vi rimando ai giudizi del Pucci, il nostro esperto cinematografico, che leggendo questa notizia sicuramente esclamerà: “caspita mi hanno fregato l’idea!”