Diario del capitano  0

Diario del capitano

Vi ricordate quanto eravate bambini, e vedevate la vetrina di un negozio di giocattoli? I colori scintillanti di tutti quei giocattoli che attraevano anche solo per essere colorati, non perchè esattamente sapevamo cosa fossero, e le lacrime quando vi trascinavano via con la forza da quella vista. Ecco, io sono ancora un bambino, per giocattoli diversi, ma sempre attratto dai colori.
Sono ormai alcuni fine settimana che vado in giro per i vari concessionari di moto, in cerca di due ruote economicamente abbordabili, per scorrazzare allegramente durante l'estate, primavera inclusa. La sensazione che provo dentro quei negozi, è la stessa che provavo quando avevo quattro anni e mio nonno mi portava dal giocattolaio per scegliere quello che volevo, ogni sabato più o meno. Entrando da un concessionario di moto, non si sa dove girarsi, ogni angolo ha qualche strano accessorio, un espositore, un poster pubblicitario, ma che dà una grande gioia alla vista. Per non parlare poi della vera e propria attrazione fisica per la moto in se. Il problema è che avvicinare qualsiasi cosa, e leggerne il prezzo, abbatte ogni forma di allegria. Ho però trovato una Ducati 996 a soli 10000€, buon prezzo no?

Vendesi rene, in ottime condizioni!