DRIVING EMOTION TYPE-S DRIVING EMOTION TYPE-S

Scarsa giocabilità

Nella prima sezione, Arcade Type-S, sceglierete esattamente le stesse cose che potreste scegliere in un gioco di guida qualsiasi, quindi: la vettura (tra varie marche giapponesi come Toyota e Nissan), il circuito, l'auto salvata su Memory Card e l'opzione Garage (per modificare tutta una serie di parametri come trasmissione, cilindrata, interasse, ecc ecc). Ma è entrando nel gioco che riscontrerete i maggiori problemi. Infatti il grosso handicap di Driving Emotion Type-S è nella giocabilità. L'auto è instabile, anzi, inguidabile pur nel più infimo dei percorsi e con la macchina di maggiore tenuta di strada. Inoltre il senso di velocità è insoddisfacente e spesso si ha l'impressione di correre sui pattini a rotelle (metafora poco verosimile, lo so, ma spero che renda l'idea). Le auto che partecipano alle gare sono sei e voi, com'è ovvio, partirete sesti. Insomma, ancora frustrazione.

DRIVING EMOTION TYPE-S DRIVING EMOTION TYPE-S

Grafica da urlo

Per quanto riguarda l'aspetto tecnico siamo invece a livelli di eccellenza. I programmatori hanno lavorato bene, e si vede. I modelli sono ottimi e ricalcano quelli reali alla perfezione. I riflessi sulle auto sono tanti e opportunamente realistici, così come la visuale interna (le visuali sono tre in tutto, due interne ed una esterna). Gli sfondi sono qualcosa di pazzesco e, devo dire la verità, mi hanno lasciato a bocca aperta più di una volta pur sapendo quali sono le capacità della nuova console Sony. Il tutto scorre in maniera molto fluida e senza alcun tipo di rallentamento nemmeno nelle fasi più ricche di dettagli. L'audio è di buona fattura. Gli effetti sonori sono eccellenti ma ancora meglio è la musica di sottofondo (che rimane anche durante la gara). Il Rock elettronico che accompagna Type-S saprà darvi la carica giusta per sfidare i vostri cinque avversari. Che dire in conclusione. Il livello tecnico è molto elevato ma quello che forse interessa di più il giocatore è il divertimento. E purtroppo Driving Emotion Type-S, allo stato attuale delle cose, non lo può garantire appieno. 5

Prologo

Quante volte associamo il nome Squaresoft a Final Fantasy o a Parasite Eve. Beh, ultimamente la casa del quadrato ha deciso di stupirci con un gioco del tutto fuori dal suo settore (i giochi di ruolo) ed insieme alla meno nota Escape ha concepito qualcosa di più di un semplice prodotto video-ludico, una vera emozione: Driving Emotion Type-S. Ma ora è meglio entrare maggiormente nel dettaglio di questo titolo che in Giappone ha diviso il grande pubblico in due schiere opposte di sfegatati e delusi. Il nuovo gioco Squaresoft si apre con una schermata principale modesta nella quale le opzioni a disposizione non si discostano dagli standard medi del genere: Arcade Type-S, Traiettoria Ideale (ecco un accenno alla novità), Prova a Cronometro, Modalità 2 Giocatori, Opzioni, Replay, Salva Dati, Carica Dati.