GoldenEye: Al Servizio del Male (GoldenEye: Rogue Agent)[E3 2004] GoldenEye 

Torna GoldenEye, un brand che vanta migliaia di appassionati, in un titolo che abbiamo provato in anteprima all'E3 2004. Ecco le nostre prime impressioni.

Hands On E3 2004

Da EA uno dei ritorni più attesi nel mondo dei First Person Shooters, GoldenEye : Rogue Agent
Durante l’ E3 abbiamo potuto testare in anteprima una build del nuovo episodio di questa serie oramai ben note agli appassionati, grazie ad una presentazione avvenuta a porte chiuse.

Rogue Agent si preannuncia come il titolo più legato alla serie di 007 di sempre, dato che lo sviluppo è seguito da Ken Adam, autore di alcuni tra i set più famosi dei film di James Bond, come quelli prodotti per GoldFinger. Assieme ad Adam, il team del nuovo GoldenEye, formato da elementi di provenienti da softco storiche come Bungie e Konami, si è arricchito anche della presenza di Rene Morel, direttamente dal film di Final Fantasy, con il ruolo di designer per la realizzazione dei personaggi e di Kym Barret, reduce dalla trilogia di Matrix, per la realizzazione dei costumi.
GoldenEye si presenta con una frase emblematica “Why Save the World, When you can Rule it?“ e queste poche parole rendono perfettamente l’idea di quale sarà la nostra missione. In Rogue Agent interpreteremo un agente doppio zero, espulso dal MI6 Britannico, per eccessiva brutalità. In questo titolo collaboreremo con Auric GoldFinger per sopraffare un'altra vecchia conoscenza del mondo di 007, ovvero il Dr. No. Durante il gioco incontreremo altri personaggi storici della serie come il letale Oddjob o l’affascinate Xenia Onatopp.

Il gioco è improntato nel più classico dei modi, come un first person shooters puro, il cui punto di forza sta nell’ambientazione e nello sviluppo della storyline durante i vari livelli. L’ Intelligenza Artificiale, nonostante il gioco si trovi ancora in una fase primordiale dello sviluppo, è già notevole: i nemici sono aggressivi, cercano di nascondersi e sfruttare l’ambiente circostante per evitare di essere colpiti e non lesinano certo i proiettili e azioni di contro offensiva.

Rogue Agent, grazie all’esperienza di alcuni componenti ex Bungie, eredita alcune caratteristiche viste in Halo come l’utilizzo di due armi contemporaneamente e gestite in maniera autonoma dai due grilletti analogici del pad Xbox, inoltre, ognuna di queste armi è gestita direttamente da uno dei trigger, bilanciando in maniera intuitiva ed ottimale il volume di fuoco. Sin dal primo livello, si nota come il titolo sia impostato sull’azione pura e senza il classico buonismo tipico di James Bond, questa volta potrete comportarvi nel più spietato dei modi, senza avere alcuna limitazione da parte dei nostri(ex)superiori. L’engine è ancora incompleto, ma nonostante alcuni rallentamenti dovuti a poche ottimizzazioni, lascia intravedere un ottimo potenziale, l’obiettivo del team è quello di fissare il tutto a 60 frame per secondo, nonostante l’ampiezza dei livelli, e la notevole dose di poligoni e modelli sullo schermo. La versione Xbox attualmente è quella più pulita graficamente, e con una migliore gestione delle texture.

GoldenEye 2 offre il supporto multiplayer sia in split Screen, fino a 4 giocatori per la versione Xbox, sia tramite il gioco online per Ps2 e Xbox Live. Le modalità di base sono quelle classiche, ma i dettagli su quanti giocatori saranno supportati e altri tipi di gioco particolari, non sono ancora stati resi noti. Appuntamento all’ Etcs o ad un prossimo evento EA per i futuri aggiornamenti su GoldenEye: Rogue Agent

[E3 2004] GoldenEye [E3 2004] GoldenEye [E3 2004] GoldenEye

Tutte le novità da Los Angeles, le notizie, i filmati, i videoarticoli, le anteprime. Non perdetele.

- TUTTI GLI ARTICOLI, DOWNLOAD, NOTIZIE E FILMATI
- TUTTO IL REPORTAGE SULL'XBOX
- TUTTO IL REPORTAGE DELLA PLAYSTATION2
- TUTTO IL REPORTAGE DEL PC
- TUTTO IL REPORTAGE DEL GAMECUBE
- TUTTO IL REPORTAGE DEL GAMEBOY ADVANCE