FIFA 06[E3 2005] EA Sports: Next Generation in vista! 

Electronic Arts si lancia nel terreno inesplorato delle Next Generation. Tutta la linea sportiva del colosso canadese presente all'E3 a porte chiuse!

Fifa 2006

Iniziamo dallo sport di riferimento in Italia, la tech demo proposta inizia con una visuale allargata di tutto lo stadio, San Siro, per una casualità del tutto non voluta, per poi stringere l’angolo ed avvicinarsi ai giocatori sul campo. La prima considerazione è tutta dedicata al pubblico che finalmente è realizzato in maniera poligonale, ed animato coerentemente con quello che succede durante la partita. Passando ai giocatori il risultato visivo è ancora superiore, più la telecamera si avvicina più si vedono i dettagli, dai muscoli alle espressioni facciali, aspetto sottolineato più volte durante il trailer. Sul volto si notano particolari che prima di oggi, su una console ci saremmo solo lontanamente immaginati, dalla barba alle rughe sui volti, fino ad arrivare agli occhi perfettamente riprodotti. La demo prosegue mostrando delle inquadrature di una sfida ai rigori, tra Brasile ed Inghilterra, a questo punto l’attenzione cade immediatamente sul manto erboso, facciamo tanti saluti alla classica texture verde spalmata sul campo di gioco, e diamo il ben arrivato ad un campo realizzato con fili d’erba realistici. La demo prosegue con i calci di rigore, in cui sono esaltate nuovamente, le espressioni facciali dei giocatori e anche dell’allenatore, che in base all’esito dei calci di rigore vanno via via modificandosi. Inutile riportare che la realizzazione della rete perfettamente animata, delle texture e degli effetti di luce è veramente fuori ogni parametro attuale. Dopo una chiusura in cui vengono riprese alcuni interventi in scivolata, o acrobazie varie, non si può non restare soddisfatti di quello che verrà proposto da Xbox 360 nel prossimo Fifa.

[E3 2005] EA Sports: Next Generation in vista! [E3 2005] EA Sports: Next Generation in vista!

Madden 2006

Il titolo di punta EA negli Usa è stato tenuto per ultimo, come gran finale di una presentazione a porte chiuse ad altissimo livello. La demo e i ragazzi del team di sviluppo che la descrivono, mettono in risalto l’altissimo livello di realismo del loro prodotto. Ogni minimo particolare degli stadi è riprodotto in maniera perfetta, dai cartelloni luminosi a tutti gli oggetti a bordo campo. Anche in questo caso la telecamera si avvicina fino a mostrare i personaggi in prima persona, con tutti i dettagli visibili sulle divise che si sporcano durante l’azione, ai tagli e cicatrici sul viso, riflessi in real time sui caschi, fino ad ingrandire ulteriormente sulle divise, che addirittura mostrano la differenza delle trame nei i diversi tipi di tessuti, come plastica sulle protezioni o fibre sintetiche per le magliette. La demo di Madden mette in risalto anche le animazioni implementate, che riproducono movimenti fluidi e realistici. Vedendo il gioco davanti a noi, si capisce come il trailer rilasciato in queste ultime settimane, sia perfettamente attendibile del motore in real time, l’unica differenza che si avrà nella versione finale è relativa al tipo di telecamera e visuale utilizzate.

[E3 2005] EA Sports: Next Generation in vista! [E3 2005] EA Sports: Next Generation in vista!

Nba Live 2006

Nba grazie all’ambiente più ristretto se paragonato agli enormi stadi di madden e fifa, riesce a mettere in risalto nuovi effetti di riflessione applicati sul parquet, che insieme al nuovo sistema di illuminazione fornisce un risultato impressionante. Anche i giocatori oltre ad avere tutti i dettagli visti nel calcio e nel football americano made in ea, hanno goduto di ulteriori aggiunte, addirittura gli studi Ea hanno riprodotto il sudore che copre il corpo dei modelli con tanto di effetti per renderlo il più reale possibile. Anche in questa demo le animazioni dei giocatori sono uno dei punti su cui è stato fatto il maggiore lavoro, in Nba ad esempio le dita delle mani sono realizzate con più “ ossa virtuali” per riprodurre fedelmente la presa sul pallone. In Nba è stato anche cambiato il metodo di controllo sui tiri liberi, adesso si gestisce tutto tramite gli stick analogici. Piccolo particolare di contorno, il pubblico nel palazzetto è completamente poligonale, animato e texturizzato, oltre 16.000 persone attente a quello che succede nel campo.

[E3 2005] EA Sports: Next Generation in vista! [E3 2005] EA Sports: Next Generation in vista!

Tiger Woods 2006

Novità anche per Tiger Woods che grazie alle caratteristiche dei campi di golf, che tra bunker di sabbia, manti erbosi e laghetti vari, riesce a dare un idea molto precisa di come possono cambiare l’aspetto di un gioco, gli hardware della next generation. Inutile lodare ancora una volta tutti gli aspetti tecnici, ma vale la pena di spendere qualche parola sul rinnovato engine fisico che EA ha implementato nel gioco. Le reazioni della pallina rispetto ai vari tipi o dislivelli del terreno, sembrano decisamente valide. Durante la tech demo si è visto anche il nuovo metodo di controllo per imprimere effetti e direzioni ai colpi, tramite l’azione combinata degli stick analogici, con quello sinistro si imprime la potenza del colpo tramite l'asse verticale, con lo stick destro si gestisce la direzione e rotazione della pallina.

Entrare nella demo room dedicata alla lineup sportiva EA, non solo ci ha fornito una prova ulteriore delle potenzialità di Xbox 360, ma ha evidenziato in maniera netta la differenza che si potrà trovare in fasi di condizioni "in game" tra le console di oggi e quelle di domani.

Appuntamento speciale per la giornata di oggi all’ E3 2005 di Los Angeles, abbiamo fatto un salto nella demo room a privata di Electronic Arts per provare e vedere dal vivo tutta la lineup sportiva della next generation. Il tempo a disposizione e le demo erano decisamente limitate come durata ed estensione, troppo poco per poter scrivere un’anteprima separata per ogni gioco, in compenso ecco una panoramica globale sui titoli sportivi previsti su Xbox 360 per questo autunno.

Per prima cosa è stato precisato che tutti i titoli stavano girando su alpha kit Xbox360, con specifiche notevolmente inferiori a quelle dell’hardware finale, che i team EA prevedono di ricevere entro l’inizio di luglio. La precisazione non sarebbe neppure servita, perché l’aspetto grafico dell’engine sviluppato per questi titoli, è veramente fuori parametro, offrendo uno stacco nettissimo rispetto alla generazione attuale, se poi si pensa che il risultato finale sarà qualitativamente superiore, non si può far altro che levarsi tanto di cappello ai tecnici EA.

TI POTREBBE INTERESSARE