Company of Heroes: Opposing Fronts[E3 2007] Company of Heroes: Opposing Fronts - Provato 

La prima prova su strada, all'edizione 2007 dell'E3, della promettente espansione di Company of Heroes. Si torna in guerra ancora una volta con questo Opposing Fronts.

[E3 2007] Company of Heroes: Opposing Fronts - Provato [E3 2007] Company of Heroes: Opposing Fronts - Provato [E3 2007] Company of Heroes: Opposing Fronts - Provato

Da un punto di vista puramente contenutistico, il demo si limitava ad offrire due mappe affrontabili in modalità skirmish in una sfida 1 contro 1 o 2 contro 2. Abbiamo quindi potuto testare in modo approfondito le due nuove fazioni disponibili. Opposing Fronts vede infatti l'ingresso sul campo di battaglia degli Inglesi, che vanno a potenziare le fila degli Alleati e della divisione Panzer Elite Tedesca, ovviamente facente parte dell'Asse. I due eserciti hanno in dote due differenti stili di gioco che vanno a modificare in modo abbastanza pesante il gameplay piuttosto statico dell'originale Company of Heroes. Gli inglesi infatti propongono uno stile di gioco che farà la felicità di chi tende ad arroccarsi sulla propria posizione e ad adottare una tattica difensiva: le normali truppe di fanteria potranno infatti costruire di default una serie di fortificazioni e difese per rendere sicuri i punti conquistati e potranno inoltre essere potenziate con fucili da cecchino e lancia granate. Inoltre le strutture di creazione delle unità saranno tutte movibili e, quando piazzate sul terreno, offriranno dei bonus di raccolta risorse all'interno del territorio presidiato. In questo modo sarà possibile fortificarsi e procedere all'espansione del proprio esercito senza dover conquistare gran parte della mappa ma mantenendo una posizione più ristretta e decisamente più difficile da assaltare. Completano il quadro i sottotenenti ed i capitani che potranno essere assegnati ad uno squadrone per garantirgli maggiore mobilità, raggio di attacco e danni.
Di contraltare troviamo invece la Divisione Panzer Elite che offre uno stile di gioco molto più frenetico, flessibile e rapido. Trattasi infatti della famosa divisione con cui Hitler inaugurò il concetto di guerra lampo (il Blitzkrieg) e questo concetto si riversa perfettamente in Opposing Fronts. L'esercito è quasi totalmente incentrato su veicoli dal basso costo e dalla grande customizzazione: ci sono infatti gli scout motorizzati in grado di conquistare i settori della mappa così come dei veicoli da trasporto che, a seconda della truppa caricata a bordo, cambieranno la loro modalità e potenza di fuoco. Persino le truppe base, i granatieri, saranno da soli già in grado di costruire tutte le strutture adibite alla creazione delle unità così da diminuire ulteriormente il tempo per lanciarsi all'attacco.

[E3 2007] Company of Heroes: Opposing Fronts - Provato [E3 2007] Company of Heroes: Opposing Fronts - Provato [E3 2007] Company of Heroes: Opposing Fronts - Provato

Anche se il demo giocato all'E3 2007 offriva solo la modalità skirmish e non ci ha quindi permesso di toccare con mano la nuova campagna single player, gli sviluppatori ci hanno confermato che questa offrirà un numero di missioni maggiore di CoH per un quantitativo di ore di gioco sensibilmente superiore. Inoltre la componente narrativa porterà all'utilizzo delle due fazioni in modo alterno nel corso della campagna così da mantenere sempre alto il livello di varietà.
A questo punto non ci rimane che aspettare novembre, mese di uscita di un'espansione che, già soltanto in termini puramente numerici, offrirà più contenuti del titolo originale.

Nella cornice losangelina dell'E3 edizione 2007 che, per l'occasione, ha leggermente spostato il suo centro di attrazione nella zona di Santa Monica, siamo riusciti a toccare con mano Opposing Fronts, espansione estremamente interessante di Company of Heroes, titolo strategico ambientato nella Seconda Guerra Mondiale che ha riscosso un successo incredibile l'anno passato (noi di Multiplayer.it l'abbiamo premiato come Gioco dell'Anno PC).
Il titolo di Relic è riuscito a stupire nuovamente in termini puramente tecnici con una resa grafica che, già con il titolo originale, si avvicinava molto spesso a quella dei migliori shooter in prima persona disponibili sul mercato e che ora, con la piena compatibilità con le DirectX 10 raggiunge un'ulteriore vetta di splendore.
Opposing Fronts, come già fatto con una delle recenti patch per CoH, utilizza la nuova versione delle DirectX per alcuni effetti di illuminazione, per gestire con maggiore realismo il fumo volumetrico e per aumentare la complessità degli effetti particellari che rendono al meglio durante le esplosioni di carri armati e veicoli di ogni genere. Confermate poi le nuove condizioni atmosferiche che abbiamo potuto apprezzare in uno scenario dove la pioggia martellava con violenza i nostri soldati e l'alternanza del giorno e della notte. Il titolo rimarrà comunque pienamente compatibile con le DirectX 9 e con Windows XP.