Far Cry 2Far Cry 2 - Provato 

A circa un mese dall'uscita abbiamo provato in maniera molto esaustiva sia la campagna single player che l'online di uno dei titoli più attesi!

Il Multiplayer

Far Cry 2 - Provato Far Cry 2 - Provato Far Cry 2 - Provato

Il Multiplayer

L'editor delle mappe sarà pur apprezzato da pochissimi utenti, specialmente su console, ma darà a coloro si vorranno cimentare nell'impresa uno strumento potente e versatile per realizzare e condividere le proprie creazioni. Caricata lo schema vuoto ci si troverà come davanti a una tela bianca, da dipingere sfruttando i molteplici menù radiali a cui fanno capo i singoli punti d'interesse: si potrà modificare il terreno in altezza, aggiungere tutti i modelli visti nella campagna, regolare punti di rinascita e gli obbiettivi, oltre a una quantità di altre opzioni che dovrebbero dare massimo sfogo alla creatività. Terminata la propria opera, questa sarà condivisibile online, votabile dagli altri utenti e da Ubisoft stessa, così da permettere a chi potesse essere interessato alla sua fruizione di avere degli indicatori sulla sua bontà.
Le circa due ore passate a sollazzarsi con la versione Xbox 360 del multiplayer di Far Cry 2 non hanno ovviamente dato sufficienti spunti per un giudizio completo, mettendo però in luce buone fondamenta su cui si spera verrà costruita un'ottima esperienza.

Far Cry 2 - Provato Far Cry 2 - Provato Far Cry 2 - Provato

Far Cry 2 - Provato Far Cry 2 - Provato Far Cry 2 - Provato

Uno degli elementi strategici del gioco è costituito dai rifugi disseminati per la mappa, che vanno liberati dai guerriglieri in modo da sbloccare un punto di ristoro, in cui recuperare le energie dormendo e facendo trascorrere le ore, ed in cui si può, cosa fondamentale, salvare la partita. In Far Cry 2 non ci sono checkpoint automatici e questo è forse l’aspetto che meglio va approfondito della struttura di gioco, perché non di rado il luogo in cui bisogna svolgere una missione è lontano qualche minuto di macchina (o di motoscafo quando si corre lungo i corsi d’acqua) dal rifugio più vicino e, una volta morti, tocca ripartire dal punto di salvataggio, dovendo ripetere tutte le tappe di avvicinamento al luogo in cui si svolge l’azione. Aiutano i compagni mercenari, uno dei quali ci può accompagnare in ogni missione e che, per una volta, può sostanzialmente resuscitarci e metterci in salvo. Ma solo per una volta. Quanto questo possa pesare sulla fluidità dello svolgersi delle vicende e sul livello di difficoltà, ovviamente, andrà valutato con la prova del codice finale. Anche perché, come detto, Far Cry 2 sembra un gioco impegnativo, la mappa che ci segnala la posizione e gli obiettivi non indica i nemici, e spesso ci vogliono alcuni istanti per orientarsi tra le piante e gli alberi, con la morte sempre pronta in agguato. Le cassette con dentro le siringhe necessarie per curarsi non sono così numerose ed ogni mossa va ben pianificata, visto che gli attacchi a rotta di collo non sembrano pagare in alcun modo. E’ indubbio, però, che questo costituisce uno degli elementi più affascinanti del gioco, ovvero questo senso di avventura e di precarietà, aiutato anche da un discreto doppiaggio e da tanti piccoli accorgimenti che mettono in luce l’essenza di un titolo al di sopra delle righe.

Far Cry 2 - Provato Far Cry 2 - Provato Far Cry 2 - Provato

Machete, bazooka, lanciafiamme, pistole e fucili di precisione: nell’arsenale di Far Cry 2 non sembra mancare proprio niente. Come non mancano colline, gole, foreste, rotaie di ferrovie e fiumi lungo i quali lanciarsi mentre si decide la via più breve o più sicura per arrivare alla prossima destinazione. Quando ci si allontana dalle strade maestre non è raro imbattersi in branchi d’animali selvatici (sempre innocui, però), o in tramonti mozzafiato con i raggi di sole che si interrompono al frapporsi di alberi o case, mentre il vento muove alberi e piante. Il frame rate è costante a 30 frame al secondo, senza problemi di Vsync anche nella versione console, che sembra reggere il passo con quella PC vista a Lipsia quest’estate. L’unica differenza, rispetto alle altre occasioni, è che le ombre in questa build sono realizzate con dei retini, piuttosto che in trasparenza, levando un po’ di impatto alla qualità globale dell’immagine, che resta ottima sotto tutti punti di vista con una delle ambientazioni "selvatiche" più realistiche mai realizzate in un videogioco. A questo punto non resta che attendere la versione definitiva, non prima di raccontarvi anche della prova delle molte modalità multiplayer che abbiamo effettuato negli studi parigini di Ubisoft e il cui resoconto trovate nella prossima pagina!

Far Cry 2 - Provato Far Cry 2 - Provato Far Cry 2 - Provato