Fifa 2004FIFA 2004 

Anche quest’anno la EA SPORTS ha “sparato” il suo colpo più potente e ha creato un gioco che promette di diventare la simulazione calcistica più realistica, più completa e più coinvolgente di tutti i tempi: FIFA 2004.

FIFA 2004 inaugura una nuova era grazie ad una serie di significativi progressi dal punto di vista della giocabilità che includono nuovi sistemi per i giocatori senza palla e per i contrasti.

FIFA 2004 FIFA 2004

Provando la demo

I cambi di direzione, purtroppo, non sono realistici al 100%. Anche quest’anno, infatti, un cambiamento improvviso della propria traiettoria non corrisponde a ciò che un giocatore normalmente fa (ovvero freno e successivo cambio di direzione).
La domanda che tormenta ogni videogiocatore anche quest’anno si ripropone: non era forse meglio rendere leggermente meno realistico il gioco sotto l’aspetto degli stadi e ciò che sta intorno al campo e migliorare i piccoli difetti che riguardano le mosse dei giocatori? Si spera sempre che la versione ufficiale del gioco migliori queste imperfezioni (anche se è praticamente molto difficile), ma mai dire mai.
Sembra anche quest’anno abbastanza difficile segnare da fuori area, ma ciò è diverso in fatto di punizioni. Il modo di tirarle non è modificato (c’è sempre la possibilità di scegliere in che zona della porta tirarla e in che modo calciare il pallone), ma il risultato sarà più positivo rispetto all’anno passato: infatti il 15% dei tiri realizzati da fermo porterà la squadra ad esultare per il gol.
Veramente eccezionale è la modifica apportata ai calci d’angolo. Si potrà selezionare il modo in cui si vuole tirare (a rientrare al centro, sul primo palo, sul secondo palo, o battuta). Inoltre, dopo la scelta, bisognerà selezionare il giocatore che in area si vorrà utilizzare durante l’esecuzione del corner e lo si potrà muovere a piacere fino all’arrivo in area del pallone, momento nel quale bisognerà cercare di segnare. Un’attenzione particolare va agli avversari che cercheranno in tutti modi di ostacolare (con spinte) il tiro. Questa, a mio parere, è la miglior modifica presente nel gioco.

Contorni e dintorni

Graficamente ci sono stati moltissimi i miglioramenti, sia sotto l’aspetto degli stadi con i relativi spettatori che sotto l’aspetto dei volti dei giocatori. Gli stadi sono molto dettagliati (è presente perfino l’inquadratura pre-partita dall’interno del tunnel da cui escono i giocatori), mentre per i volti sembra che quest’anno ci sia stato l’ennesimo salto di qualità. Infatti tutti i volti dei giocatori presenti nelle due squadre del demo sono molto verosimili a quelli reali (escludendo ovviamente quelli dei testimonial del gioco – Del Piero, Ronaldinho ed Henry - che sono praticamente identici). Nel gioco è anche presente l’arbitro Collina, il cui volto rispecchia quello reale.
Il campo di gioco, come tutti gli anni, è verde, anche se in prossimità delle porte presenta qua e là qualche macchiolina marrone a causa del continuo tuffarsi per terra dei portieri.
Le maglie delle squadre sono molto dettagliate e aggiornate. Inoltre, al giocatore che dovesse cadere per terra, si sporcheranno i pantaloncini e la maglietta

FIFA 2004 FIFA 2004

Cosa vedremo che ora non c'è

Nel demo (ovviamente) non è presente un’altra grande novità: la modalità carriera. Si potrà infatti, oltre a costruire e gestire la propria squadra, gestire anche il budget delle società e, alla conclusione della stagione, in base al proprio andamento rispetto agli obiettivi prefissati, potranno arrivare proposte da altre società.
Inoltre quest’anno un’attenzione particolare va ai cori delle squadre, che promettono di far rivivere la partita come se si fosse seduti allo stadio.
Sembra che l’attesa colmata dai video non abbia deluso le aspettative, ma aspettiamo l’uscita ufficiale del gioco per poter trarre le conclusioni ufficiali. Per chi non si ricordasse la versione per PC uscirà ai primi di novembre, mentre tutte le versioni delle altre piattaforme usciranno l’ultima settimana di ottobre.

FIFA 2004 FIFA 2004

Provando la demo

Provando la demo risaltano subito le nuove caratteristiche di questa nuova simulazione calcistica: sono infatti aumentate il numero di abilità possibili ed è migliorato notevolmente il controllo senza palla. Non solo il gioco è risultato più veloce in tutti i suoi aspetti, ma anche il realismo è vitalizzato. Inoltre un menù più professionale rispetto a quello passato fa da miglior cornice a questa release. Le combinazioni di tasti non sono cambiate, ma anche quest’anno nella versione definitiva del gioco si potranno modificare a piacere.
I contrasti (sia in scivolata che non) sono nettamente migliorati rispetto al gioco dell’anno precedente. Rubare la palla senza commettere fallo è ora più difficile, ed è ancora più ardua l’impresa riuscire a farlo senza entrare in scivolata, in quanto la cpu tenterà più volte di difendersi allungando leggermente le mani per tenerci alla larga (senza commettere fallo, ovviamente). Per appropriarsi del pallone bisognerà soprattutto giocare d’anticipo, cercando di prevedere il passaggio dell’avversario e intercettandolo.
In caso non si riuscisse ad evitare il fallo l’arbitro non esiterà a fischiare ed alzare la mano indicando la direzione di chi deve battere il fallo, anziché aspettare di vedere se la squadra mantiene il vantaggio palla oppure no (come avveniva in Fifa 2003).
Di nuova fattura è anche il controllo senza palla dei giocatori, fondamentali tanto quanto quelli che la possiedono. Il controllo senza palla permette ora di controllare l’uomo sul pallone e i suoi compagni, facendoli scattare al momento giusto, seminare il marcatore, anticipare le mosse, portarlii in posizione e lottare per conquistare spazio.

TI POTREBBE INTERESSARE