Max PayneIntervista a Mika Reini (Remedy) 

Consci dell'enorme successo ottenuto di Max Payne, abbiamo provato a chiedere al capo dei programmatori del gruppo Remedy (i geni dietro questo piccolo capolavoro) qualche commento sui risultati ottenuti dal gioco e qualche previsione futura: ecco il resoconto della nostra intervista (versione italiana ed italiana ed Inglese .

Intervista a Mika Reini (Remedy) Intervista a Mika Reini (Remedy)

Il creatore del massimo dolore...

Max Payne Italia: Ho letto in qualche news che ci sarà un Max Payne 2? Qualche novità ? Cosa introdurrete di nuovo?
Mika Reini: In rete circolano tutti i tipi di “notizie”. Alcune sono vere altre false. Attualmente stiamo lavorando con Neo e Rockstar per completare le versioni Xbox e PS2 e dopo ciò vedremo quale sarà il nostro progetto futuro. Spero che i fans possano essere pazienti :).

Max Payne Italia: In Italia Max Payne ha venduto molto, sebbene la pirateria sia un serio problema in Europa e soprattutto in Italia. La distributrice del gioco nel nostro paese (CiDiVerte) ha adottato una buona strategia: vendere Max Payne a sole 60000 £ (circa 30$). Cosa ne pensi al riguardo ? E' una buona strada per sconfiggere la pirateria ?
Mika Reini: La pirateria è un problema dell’intera industria di software. Ci piacerebbe vedere la lotta contro la pirateria andare principalmente contro le persone che cercano di trarne del guadagno. Cioè contro le persone e le società che vendono software pirata. Personalmente penso che i prezzi dei videogiochi sono troppo alti. Dall’altra parte credo che gli sviluppatori ottengono poco di quello che è il prezzo di vendita…
I giochi offrono davvero ore di divertimento e intrattenimento, per ciò ritengo che il prezzo è relativo a quello che ti offre il prodotto.
Non ritengo il vendere a un prezzo basso i giochi (con gli attuali meccanismi della catena distributiva) un buon mezzo per combattere la pirateria.
Semplicemente ciò vuol dire arrendersi. Certamente se abbassi abbastanza il prezzo la maggior parte della gente non farà delle copie illegali. Questi due approcci hanno una cosa in comune: le società che creano il gioco guadagnano meno. Meno denaro utilizzato nello sviluppo significherà in pratica ridurre la qualità nella maggior parte dei videogiochi e avere meno varietà.
Inoltre le persone che fanno giochi innovativi sono gente con famiglie e doveri ed è giusto che vengano ricompensati per il duro lavoro e la loro creatività. Alla fine noi di Remedy amiamo ciò che facciamo e non lo facciamo per soldi. Ma in qualche modo dobbiamo pagare le bollette. Triste, ma vero. Non sto dicendo che è impossibile fare un gran gioco per poco. Ci sono molti bei giochi shareware/freeware. E’ solo difficile trovare quelli giusti perché per ogni buon gioco ce n’è un migliaio di mediocri.

Max Payne Italia: Venderete il vostro motore Max Fx ad altri sviluppatori?
Mika Reini: A dei buoni sviluppatori abbiamo fortemente intenzione di concedere la licenza del motore Max Fx.

Intervista a Mika Reini (Remedy) Intervista a Mika Reini (Remedy)

Il creatore del massimo dolore...

Max Payne Italia: Quale mod o livello preferisci? Hai giocato col Kung Fu mod ? Che cosa pensi di quest’ultimo?
Mika Reini: Il mio livello preferito è nella parte seconda, capitolo 5 “Angel of Death” dove l’azione passa in una gran villa e tu devi incontrare “the Trio”. In particolare mi piacciono piccoli elementi come i nemici che girano per il tavolo e il pianoforte, dove scopriamo che Max non è DAVVERO un buon suonatore di pianoforti… :).
Per quanto riguarda il miglior mod a me piace il Kung Fu mod di Kenneth Young. Esso introduce nel gioco le arti marziali in un modo che non pensavo possibile. Di tutti i mods che devono uscire seguo con attenzione il Discworld mod (essendo un grande fan dei racconti di Terry Practhett). Ma altri mods sono degni dell’attesa come: No More Turning Back, Dodge This, Retribution, Crow... io non so cosa è accaduto al Superman mod (non mi ricordo come fu chiamato ma non sembrava male).
Ci sono molte cose promettenti che devono uscire e alcune che sorprenderanno la comunità e non solo. Noi dobbiamo tenere presente che molti progetti di mods sono stati avviati ma non tutti si concluderanno. Spero che i membri dei teams di sviluppo siano pazienti e lavorino sodo. Io ho la massima stima per i creatori di mods.

/

Two Words with Mika Raini.

Max Payne Italia: Do you belive in success (in sales and press judgments) of Max Payne?
Mika Reini: Yes, in light of the information that we know, Max Payne is, and has been, a success. Max topped the sales charts for many weeks in all of the major markets, including USA, UK, Germany, France.
Also, in more than 50 reviews Max has received a score of 90% or more. Not everyone will like Max Payne and that is acceptable - people have different tastes. But overall I think that the reception of Max Payne has been very good.

Max Payne Italia: What do you think about Max Payne's comunity (mod and levels developers, fans)?
Mika Reini: The community has been supportive, active and resourceful. As indication of this, I could tell you a little story: We are a small company (about 20 persons) and after the really hard period, during which we finished Max Payne, we were feeling quite burned out and need of rest.
Taking that rest meant that, for example, the tutorials for Max-ED would not be ready when the game was available in the stores. Regardless of that, the active, resourceful and hard-working fans and the site managers of the various Max Payne fan sites, kept on working in the forums and even writing their own tutorials for Max-ED. This amazing thing is something that we never thought would happen. It is something that we will always be grateful for!
Also, having the chance, I would like to thank here all the persons who have been helping others with technical problems in the various forums. You are truly good PEOPLE! The mods, so far, have been very good. It was predictable that the first mods would be tweaks and adding small features, like different aiming sights and adding bullet time.
We are very enthusiastically looking forward to seeing the first total conversions. Some of them sound truly promising and unique. But, us waiting for them, should try to remember that making a total conversion takes a whole lot of time and that the people doing them, are doing them only for the love of making mods.

Intervista a Mika Reini (Remedy) Intervista a Mika Reini (Remedy)

Two Words with Mika Raini.

Max Payne Italia: I read in web sites that Max Payne 2 there will be. Is it true?
Mika Reini: Some news about it ? Which features will you introduce in MP 2? All kinds of "news" fly around in the net. Some of them are true, some of them are not. We are currently working with Neo and Rockstar to finish the XBOX and PS2 versions and after that, we will see what our future project is going to be. I hope the fans can be patient :).

Max Payne Italia: In Italy Max Payne sold a lot, although software piracy is a really problem in Europe and above all in Italy. Max Payne's distributor in Italy (CiDiverte) has adopted a good strategy: to sell Max Payne game at only 60000£ (about 30 $). What do you think about it? Is it a good strategy to win the piracy?
Mika Reini: Piracy is a problem in the whole software industry. We would like to see the fighting against piracy going first and foremost against people who are trying to benefit commercially from piratism. That is, people and companies who are selling the pirated software. Personally, I think that the prices of the games are too high.
On the other hand, I think that the developers get too little of the sales price... Games do offer hours of enjoyment and entertainment, so I guess price is relative to what you compare it against. I don't see selling games cheaply (with the current layers in the distribution chain) a good way to fight piracy. Basically, that means giving up. Of course, if you lower the price enough, most people will not make illegal copies.
These two approaches have one thing in common: companies that develop the game, get less money. Less money in development will mean lower overall quality in most of the games and less variety. Also, the people making the new and innovative games are real people with families and obligations and it is only fair that they would get compensated for the hard work and creativity. In the end - we at Remedy love what we do and are not doing it for the money. But somehow we do have to get our bills paid.
Sad, but true. I am not saying that it isn't possible to make a great game for less. There are many great shareware/freeware games. It is just very hard to find the good ones, because for every good game there is a thousand mediocre games.

Intervista a Mika Reini (Remedy) Intervista a Mika Reini (Remedy)

Two Words with Mika Raini.

Max Payne Italia: Will you sell your Max Fx engine to other developers?
Mika Reini: For good developers, we are willing to license the MAX-FX engine.

Max Payne Italia: Which mod or level do you like more? Have you played with Kung Fu mod? What do you think about it?
Mika Reini:My favorite level is part II, chapter 5 "Angel of Death" where the adventure goes into a manor-like big house and you get to meet "the Trio". I especially like little touches like the enemies turning the table, and the piano-stuff, where we find that Max is REALLY not a good piano player...:).
As far as the best mod this far, I like the Kung Fu mod by Kenneth Young. It brings martial arts into the game in a way that I did not think was possible. Of the upcoming mods, I am really looking forward to the Discworld mod (being a big fan of Terry Practhett's novels). But the others are worth the wait, as well: No More Turning Back, Dodge This, Retribution, Crow...I don't know what happened to the Superman mod (can't remember what that was called), but that seemed nice.
There are many promising things coming and even some, that will surprise the community and even others. We have to keep in mind that many mod projects are started, but not all will be finished. I hope that the mod team members will be patient and hard-working. I have the utmost respect for the modders.

Il creatore del massimo dolore...

Max Payne Italia: Credevate nel successo (di vendite e di critica) di Max Payne?
Mika Reini: Si, alla luce delle informazioni che abbiamo, Max Payne è, ed è stato, un successo. Max si è trovato in vetta alle classifiche di vendita per diverse settimane in tutti i maggiori mercati, inclusi Stati Uniti, Regno Unito, Germania e Francia. Inoltre, in più di 50 recensioni Max ha ricevuto un punteggio di 90% o più. Non a tutti piacerà Max Payne e ciò è accettabile – le persone hanno gusti differenti. Ma a parte tutto credo che Max Payne sia stato accolto molto bene..

Max Payne Italia: Cosa pensate riguardo alla comunità che si è creata intorno al gioco (mod/levels)?
Mika Reini: La comunità è stata di sostegno, attiva e piena di risorse. Come indicazione di ciò, potrei raccontarti una piccola storia: noi siamo una società piccola (circa 20 persone) e dopo un periodo davvero duro, durante il quale abbiamo finito Max Payne, ci sentivamo stremati e bisognosi di riposo. Stare a riposo significava , per esempio, non occuparsi dei tutorials per Max-ED e quindi non poter fornire questi ultimi quando il gioco sarebbe uscito nei negozi.
Malgrado ciò, gli attivi, pieni di risorse e instancabili fans e i gestori dei vari fan sites di Max Payne hanno continuato a dibattere sui forums e a scrivere anche dei loro tutorials per Max-ED. Questo fatto meraviglioso è qualcosa che mai avremmo pensato possibile. E’ qualcosa di cui saremo sempre grati!
Inoltre, avendone la possibilità, mi piacerebbe ringraziare in quest’intervista tutte le persone che hanno aiutato le altre con problemi tecnici nei vari forums. Voi siete davvero persone in gamba!
I mods, fino ad ora, sono stati molto buoni. Era stato predetto che i primi mods avrebbero contenuto piccole aggiunte, come differenti tipi di puntamenti e più bullet time. Noi stiamo seguendo con entusiasmo le prime total conversions. Alcune di loro appaiono davvero promettenti e innovative. Ma noi che le stiamo aspettando dobbiamo ricordare che ci vuole molto tempo per creare una total conversion e le persone che le sviluppano lo fanno solo per passione.

TI POTREBBE INTERESSARE