Oggi diamo uno sguardo a Knight of The Cross , un titolo strategico ambientato nel quindicesimo secolo di cui fino ad oggi non si è parlato granchè. Un salto nel passato, fino al quindicesimo secolo, ed avremo l'opportunità di giocare fianco a fianco con le armate tedesche e polacche: lo fa per noi Simone Pesenti Gritti.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

NOI TETESCHI INFATERE FOI POLACCHI

Knights of the Cross è un gioco strategico ambientato nel medioevo, dove la storia si mischia alla letteratura ispirata ai libri dello scrittore Polacco Henryk Sienkiewicz.
Alché voi direte: embé? noi c'avemo Totti gò, Totti gò.
Ehm, ok, dunque si diceva... L'azione si svolge durante il 15esimo secolo, nel periodo della battaglia di Grunwald dell'anno 1410, una delle battaglie più importanti della storia europea, e tappa fondamentale della storia della Polonia e della Germania. (cantato) Siabbo doooi, Siabbo doooii, i Campioni dell'Italia Siabbo doooi..!
Knights of the Cross è il nome dell'ordine dei cavalieri Germanici che ebbero il compito di invadere la Polonia. Il nome dei guerrieri veniva dalla loro tunica sulla quale era disegnata una croce nera, un temibile esercito la cui avanzata doveva essere fermata dai prodi difensori Polacchi. (urlato) Ec-co-li, Ec-coli là..Sandra Milo e i piccoli fààns!

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

NOI POLACCOSKI RESPINGEROSKI VOI INDIETROSKI

Voi impersonate uno dei due più importanti lord, scegliendo una delle due fazioni in lotta. Come cavaliere possedete una vostra armata, che guiderete attraverso le missioni che il vostro sovrano vi darà - Re di polonia o Gran Dominatore dell'Ordine Germanico. L'importante è fà bbene pella squadra e per il mìstere...La guerra sarà una sfida per ogni stratega che si rispetti. Ognuna delle due fazioni possiede sue unità e strategie uniche;la conoscenza dei propri punti deboli e di forza sarà la chiave vincente. Scegliendo la propia fazione cambierete il corso della storia!! (coro) Se veniamo di lì, se veniamo di lì, vi facciamo un...
Baasta! Stop Censura! Andiamo con le features:

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

NOI POLACCOSKI RESPINGEROSKI VOI INDIETROSKI

- Due campagne indipendenti: Regno Polacco e Knights of the Cross
- 49 missioni Polacche, 53 missioni tedesche giocate in un ambiente dotato di grafica curata, con ambiente animato e vivo, uccelli , stagni e foreste.
- 50 ore garantite di gameplay
- Ogni campagna è guidata dal cavaliere e la sua armata. Dopo ogni battaglia egli può acquistare nuovo arsenale e armature per le proprie unità. Comprare un nuovo scudo spada o arco sarà divertente!
- La direzione del vento influenzerà le freccie degli arcieri
- Unità storicamente realistiche e bilanciate
- 23 mappe skirmish Polacche e 23 Germaniche
- Condizioni del tempo mutevoli durante la partita
- Musica originale medioevale ad accompagnare le gesta dei vostri eroi.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

TRA CRAUTI E SPADATE

KoTC si può svolgere a turni illimitati, o con una durata di tempo massima per muovere le truppe, dopodiché si è costretti a passare.
Un altro titolo che seguirà la moda dell' "skirmish è bello" ma con lo stile che solo persone dotate di amore storico e passione, nonché pazienza e dedizione potranno apprezzare al meglio.
La cura delle informazioni nel gioco ha un che di maniacale, e penso proprio che farà felici queli cultori degli strategici di nicchia che troveranno pane per i loro denti.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

NOI TETESCHI INFATERE FOI POLACCHI

Elmo in testa e spada sul fianco. Scordatevi l'aspirina e i sedativi, torniamo all'epoca in cui l'anestesia dal dentista la facevano con una martellata in testa.

TI POTREBBE INTERESSARE