Midnight Club: Los Angeles South Central - Provato  6

Rockstar aggiunge una vasta parte di mappa, nove macchine e un'infinità di gare al suo gioco di corse next-gen.

Midnight Club: Los Angeles South Central sarà disponibile tramite download per Playstation 3 e Xbox 360.
La versione provata è quella Xbox 360.

In Italia se ne sono accorti meno di quanti avrebbe meritato, ma nell'ultima parte dello scorso anno Rockstar ha rilasciato l'ottimo Midnight Club: Los Angeles, gioco di corse con l'oramai tradizionale impalcatura da free roaming forte di un'ottima ambientazione e tanti contenuti, oltre che della capacità di restituire tutta l'adrenalina che ci si aspetterebbe da questo genere di produzioni. Il prossimo 12 febbraio arriveranno invece i primi contenuti scaribili - i secondi nella storia di Rockstar dopo Lost and Damned - che Multiplayer.it ha potuto provare in anteprima nella sede italiana di Take Two Interactive.

Benvenuti a South Central

L'enorme introduzione dei prossimi giorni sarà la nuova porzione di mappa corrispondente all'area di South Central, una fetta di città composta da quattro zone periferiche fatte di case basse, un'area industriale e anche gli spazi occupati dal campus universitario, una superficie tanto vasta da incrementare di un terzo quella totale. I giri e le corse fatte durante la prova concessaci hanno messo in luce l'assoluto allineamento qualitativo di quanto prodotto con il resto dell'opera e la grande notizia è che tutti potranno avere questi spazi inediti gratuitamente, semplicemente scaricando l'aggiornamento. Coloro poi volessero spendere i 9.90 euro richiesti, si garantiranno il diritto di usufruire di tutta una serie di ulteriori novità esclusive. Innanzitutto gli eventi, con ventisei gare normali e un centinaio "da semaforo", dodici battle map e dieci missioni, tutte inedite anche se per queste ultime non è ancora dato sapere se e come faranno progredire la storia principale. Nove le vetture inedite: per la categoria Luxury arriva la Mercedes Benz CLK63 AMG, introdotti i Suv con i due modelli di Range Rover, Supercharged e Sport, mentre quattro saranno le Lowrider con 1953 Chevy Bel Air, 1963 Buik Riviera, 1964 Chevy Impala e 1965 Chevy Malibu, e due Muscle Car, 1970 Chevy Chevelle e 1966 Pontiac GTO. Ovviamente ciascuna vettura conterà cerchioni e kit per la modifica esclusivi, con altre aggiunte che coinvolgeranno anche la colonna sonora, arricchita di nuovi brani.
Il gameplay è invece rimasto immutato, forte delle patch rilasciate nei mesi e in grado di perfezionare un modello di guida e un'intelligenza artificiale che, uniti, rendevano l'esperienza a tratti frustrante e che invece ora ben si amalgamano tra loro, adattandosi a un contesto dove è fondamentale essere morbidi e permettere di recuperare il terreno perso dopo qualche incidente. Nessuna rivoluzione sul fronte multiplayer, dove però gli utenti che non acquisteranno il pacchetto premium potranno ancora gareggiare con chi invece l'avrà fatto, usufruendo temporaneamente dei contenuti a pagamento.
Un buon lavoro a un prezzo che, almeno per quanto visto, si preannuncia assolutamente ragionevole e magari anche l'occasione giusta per riprendere in mano un titolo un po' sottovalutato nel Bel Paese.