Worms World PartyMultiplayer.it Vs Team17 

Multiplayer.it contro il Team 17. Chi ha vinto? Qual è stato il vincitore della sfida "all'ultimo verme"?

18/03/01

"Ciao Nurse, siamo riusciti ad ottenere l'esclusiva italiana di Worms World Party: ti andrebbe di recensirlo?"
"Certo! Capo, lo sai che non potrei mai tirarmi indietro con un titolo del genere! Mandamene una copia, e nel giro di un paio di settimane ti preparo la rece, ok?"

"Bravo. Guarda che stiamo organizzando una sfida, per inaugurare l'uscita del gioco, con i programmatori del Team 17, un piccolo torneo con uno o due di noi: te la senti di partecipare, magari insieme a qualcun altro?"
"Partecipare? Ma loro saranno fortissimi! Vabbè, tanto per recensirlo conto di giocarlo per un po', per cui mi allenerò comunque… ok, aggiudicato... e chi saranno gli altri del nostro Team?"

"Pensavo a Baldus e a Mincia, ed in più si aggiungerebbe Beppe, in rappresentanza dell'Halifax."
"Bello! Ok, dai considera il tutto fatto: saremo pronti tra un paio di settimane."

Si, avete sentito bene.
Tutto iniziò con qualcosa di molto allettante: un'esclusiva, la possibilità di divertirsi insieme a Baldus, al Mincia e a Beppe... tutto tranquillo. E poi, pensavo, con tutto quello che hanno da fare i programmatori del Team17, per noi sarà uno scherzo affrontarli.
E avevo ragione: un tremendo scherzo del destino.
Adesso, vi prego, portatemi un bicchiere d'acqua, non mangio più da giorni, ho bisogno di bere.
Come? Ah, si, grazie, fresca mi piacerebbe di più.
Del Mincia non avete ancora notizie? 
Oh... e la sua ragazza cosa dice? Dio...
No, non mi va più l'acqua... voglio solo continuare ed arrivare alla fine di quello che vi sto raccontando.
I giorni passarono tranquillamente: io e Baldus ci preparavamo all'incontro, lui tra una partita a Desperados ed un torneo a Counterstrike, io cercando di trovare il tempo per allenarmi, finendo al più presto Evil Dead... 
Fino a quando... 
Ieri.
No... si, ce la faccio...
Lo contattai io, io.

11/04/01 h.13.50

"Ciao Baldus, stai già chattando con loro?"
"No, ma adesso entro!"
"Aspetta due minuti che devo finire di parlare con un amico e poi arrivo!"
"Ok, ci vediamo nel canale Anything goes, ciao!"
"Ciao".

Né io, né lui... come potevamo immaginare quello che sarebbe successo?
Ci saremmo fermati, nascosti, saremmo fuggiti...
E invece... 
E invece ci trovammo nel canale, davvero, dove chi ci stava aspettando...
NO!!! Non riesco... Jax, Kel... mio dio!!! I nostri boia avevano già preparato la loro forca.
Parlammo per qualche minuto, sbruffoni come solo noi italiani sappiamo essere, ma nessuno di noi quattro, perché a noi si erano aggiunti il Mincia e Beppe, avrebbe mai potuto immaginare cosa sarebbe successo da lì a poco...
La prima partita, il primo incontro, era stato preparato con noncuranza da Jax, come un ragno che tesse la tela per catturare il suo cibo. 
Venti secondi per ogni turno, ognuno per sé. I miei vermi, gli Evil Nurse, vennero spazzati in pochi secondi: Jax, in tre turni li sciolse come neve al sole, e poi si divertì a giocare come fa il gatto con il topo con Beppe. 
Non riuscì nemmeno a capire da che parte i colpi provenivano, ma tre dei miei quattro vermi si ritrovarono a fare compagnia ai pesci troppo presto. L'unico sopravvissuto fu spazzato da una bomba a banana che gli tolse 243 dei 100 punti vita...
E così mi ritrovai da spettatore solo dopo pochi minuti... ma il peggio doveva ancora venire.
Dopo avere osservato Beppe vincere il round per volere di Jax, fummo catapultati in quella trappola meschina che ci era stata preparata con tanta cura: uno scenario costituito solamente da una frase : Lucky Italian. 
Come suonano vuote quelle parole, come solamente adesso acquistano il loro vero senso.

Questa volta non fummo neanche testimoni della nostra sconfitta: benzina, attacchi al napalm, Uzi e asce da vichinghi piovvero sulle nostre teste in poco meno di due minuti, e tutti i nostri sforzi si rivelarono inutile.
Finalmente capii. Un'incredibile evoluzione effettuata con l'utilizzo di due liane permise a Jax di recuperare tutte le casse presenti sullo schermo, e grazie a quello fece cadere una pioggia di meteoriti infuocate sotto ai nostri occhi, che distrussero le nostre armate come il sole fa con la neve. 622 punti vita da tre vermi. No, non è possibile. E allora capii, compresi finalmente che le nostre vite da splendido avvenire si erano trasformate in carne sacrificale per lo spirito demoniaco dei nostri avversari.
Il girone di Baldus si concluse meno rapidamente, ma l'esito disastroso della sfida fu lo stesso, e ben presto anche loro capirono il vero motivo della sfida.
"Do you like to play a match English Vs Italian? - Volete fare una partita Inghilterra contro Italia?".
Come avevamo fatto a non capirlo. Ecco il ragno pronto a mangiare la sua preda.
" Codardi " ci avrebbero detto se avremmo osato rifiutare, ma solo adesso mi rendo conto che quell'offesa sarebbe stata l'unica luce della nostra resa.
Ma accettiamo.
E pagammo il nostro errore.
Mincia nel frattempo era scomparso.
Si, vi prego, qualunque notizia, fatela arrivare anche a me.
La modalità Team attivata ci permise per i primi due turni di coprire le nostre perdite, ma quando ci eravamo illusi di riuscire a contenere la disfatta, Jax decise di teletrasportarsi dentro la nostra stessa fortezza,e , sfruttando il limite fasullo dei 10 secondi, spazzò via quattro dei nostri vermi in un solo istante.
E in quel momento qualcuno di noi cercò di mettersi al riparo, di fuggire a quella devastante violenza e di trovare riparo sotto l'ala più protetta della fortezza.
Ma fu tutto inutile.
Un minuto di eterno dolore ed anche quel match si concluse.
No... non riesco a raccontare il secondo round.
Sappiate solo, voi che adesso ascoltate, e scrivete, e cercate di capire le motivazioni di tanta follia, che nulla sarà più come prima. E noi neanche conosciamo i volti dei nostri carnefici... che siano maledetti.
Come? Dio! Avete trovato Mincia! Dov'è? Voglio vederlo!! Ah, in quella stanza?
Si, vi prego accompagnatemi...
Mincia!!! Ma cosa ti hanno... come... perché sei avvolto in quella bandiera Inglese? Ehi, chi chi ha chiuso la porta... e perché voi adesso sorridete... no, vi... no!!! NO!!!!! Tuuu... vvvvoi!!! JAX!!! KELLLLLLLLLLLL!!!!

(Ed in quel momento echeggiarono per l'edificio le urla di una vittima, una vittima ignara che si trova faccia a faccia con il proprio boia).

13/04/01

Nulla si seppe più di quel gruppo di Italiani che aveva osato sfidare il Team 17.
Ancora oggi si racconta, quando scende la sera e queste folle storie sembrano più vere, di una stanza vuota sulle cui pareti il sangue colava a disegnare una macabra scritta: Lucky Italian.

All is end

Quando il guanto di sfida è stato lanciato, solo pochi giorni fa, nessuno avrebbe mai potuto immaginare a quali devastanti conseguenze saremmo arrivati.
Baldus è ora a letto con un Pneumotorace, le mie notti sono ormai piene di incubi e non riesco a trovare riposo che nei farmaci che mi avete dato.
Si, si, dall'inizio.
L'altro... Beppe, il rappresentante dell'Halifax, è ormai in stato obnubilatorio e tacchina le P.R. del suo gruppo con la frase rituale "Ti piacerebbe vedere il mio verme?"... ed infine il Mincia è scomparso addirittura prima della fase finale del torneo.
La mia sanità mentale sta cedendo sotto i colpi dei ricordi lancinanti di pecore volanti coperte da mantelli rossastri, palle di fuoco che cadevano dai cieli, puzzole che infettavano chiunque sulla loro strada...
Si, lo so.
E' tutto finito.
Ma le urla strazianti dei miei poveri vermi ancora risuonano nell'eco di questa buia stanza...
Non credo riuscirò a fare quello che mi chiedete.
Raccontare.
Ah!
Per voi è semplice, voi con i vostri taccuini che cercate di ricostruire ( Mio Dio... ricostruire invece che dimenticare... folli...) quello che è accaduto...
Che la vostra sete di conoscenza sia la vostra dannazione, allora.
Temperate la vostra matita, preparate il vostro foglio più bianco.
Perché tutto, tutto, ebbe inizio quel maledetto giorno... quel giorno in cui Pucci mi contattò in Icq...

TI POTREBBE INTERESSARE