O.R.B. (Off-World Resource Base)  0

Prendete il meglio di Homeworld, le novità di Cataclysm, una storia originale ed un motore grafico forse migliore: O.R.B. è tutto questo, e forse anche di più. Avventuriamoci nello spazio, in compagnia di Francesco Sorrentino con l' anteprima di un titolo che sembra avere le carte in regola per diventare il migliore del genere.

La ricetta di O.R.B.

Già ... perchè mentre in casa Relic sembra stiano avendo non poche problematiche finanziare con il progetto di HW2 che tarda a concretizzarsi, la "Strategy First Inc." ha pensato bene di allietare le esigenze di noi videogiocatori accaniti della fortunata serie di cui sopra, con un titolo tutto nuovo e dalle fondate ed indubbie qualità tecniche (basta che diate un occhiata ai filmati e agli screenshots per farvi un'idea precisa di quello che potremo avere per le mani fra qui a pochi mesi!)

Signori ... il menu!

Si parlava di due razze, i Malus, potenti ma dalle forze armate lente e poco precise contro gli Alyssian, veloci e scaltri ma leggeri in quanto a forza d'urto. Il conflitto scoppia fra di loro per una zona dell'universo, ricchissima di minerali, chiamata Aldus, ed ovviamente accaparrarsi questa zona vuol dire vivere di rendita per una decina di migliaia di anni buoni!
Ovviamente a spartirsi la torta non ci pensano nemmeno, avidi come sono, ed allora giu botte da O.R.B. (arghh ... che battuta penosa!) e perda il peggiore!

Signori ... il menu!

Ciascuna razza è ubicata in una cintura di asteroidi tutta sua, posta agli antipodi della galassia di Aldus, con il Sole che si pone come una sorta di muro divisorio fra le due fazioni. In queste lembi di asteroidi è possibile far evolvere e progredire la proprio razza, sfruttando le risorse minerarie e gli avanzamenti tecnologici, classiche peculiarità di questo genere di giochi. Per gli spostamenti da una parte all'altra dello spazio infinito sarà possibile sfruttare dei portali spazio- temporali, una volta raggiunta la conoscenza tecnologica (ed economica) per poterli costruire. E' scontato dire che chi avrà la possibilità di progredire più in fretta, con una mente brillante a comandare e gestire tale impero, avrà la meglio sull'avversario tardo o incapace di comandare finanche la sua tata!

Signori ... il menu!

Ogni razza avrà abilità ed aspetti tecnologici diversi. Per cui ci saranno navi da guerra (commandos, fighters, destroyers, battle cruisers e stazioni spaziali) differenti per ciascuna fazione, rendendo il gioco più vario se si dovessero gestire ora i Malus, ora gli Alyssian.
Senza contare la presenza di una terza razza misteriosa, che farà la sua graduale comparsa con l'avanzare del gioco, che sarà a sua volta suddiviso in 24 missioni (dodici per razza) e sarà inclusa, come è ovvio, una intera sezione multiplayer che prometterà ore aggiuntive di divertimento ed una longevità tendente ad infinito se i programmatori dovessero rispettare le promesse fatte!

Il conto, prego ...

Se vi è piaciuto Homeworld, se avete fatto pazzie per Cataclysm e state fremendo in attesa di Homeworld 2 ... allora O.R.B. è il rimedio che fa per voi!
Con un motore grafico scalabile e dinamico come il suo, una musica sensitiva al contesto ed una trama epica che sprizza forti emozioni da tutti i pori .. bè ... non vedo perchè si debba rinunciare ad un titolo che sicuramente avrà il successo che merita!

La ricetta di O.R.B.

Porzioni da 1 ad 8 giocatori. Prendete Homeworld e mescolatelo con Cataclysm. Aggiungete una nuova grafica più particolareggiata, con texture in rilievo, di vari formati e dall'aspetto high-tech favoloso. Aggiungete degli effetti speciali altamente spettacolari. Migliorate la fluidità e mescolatela ad un interfaccia di gioco ricca ma allo stesso tempo semplice da utilizzare alla stregua di Cataclysm. Versate il tutto su uno o due cd-rom con l'aggiunta di una storia tutta nuova (ma non troppo) in cui ci sono due razze in conflitto, con una terza misteriosa a fare da incomodo. Ponete il tutto in un lettore cd-rom con velocità minima di 24x, settate la frequenza della cpu ad un valore non inferiore ai 600 Mhz con una spruzzatina di 128 mb di ram (meglio se 256), indorate l'interno del case con una GeForce di Seconda Generazione ed infine fate cuocere il tutto per altri quattro-cinque mesi abbondanti ed avrete come risultato O.R.B. (Off-World Resource Base), clone spudorato quanto superiore dell'intera serie di Homeworld, da cui si copia tutto il meglio ed aggiunge di suo una grafica da urlo!