Team Factor VS New World Order  0

La categoria degli Squad Game ha raggiunto negli anni un ampio successo di critica e di pubblico, tale da spingere alcune Software House a produrre titoli che possano soddisfare gli appassionati: è' questo il caso di Team Factor e New World Order , due giochi che cercheranno nei prossimi mesi di imporsi agli occhi dei giocatori. Per cominciare a scoprire più da vicino i due pretendenti al trono di Counterstrike, Francesco Sorrentino gli ha messi in un ring e ha arbitrato il loro scontro: ne resterà solo uno...

Team Factor

All'ECTS dell'anno passato c'è stata la sua prima apparizione. C'è voluto un anno per creare il motore grafico ed altrettanto ce n'è voluto per creare il "grosso" del gioco vero e proprio. Adesso la 7FX ha quasi portato a termine il progetto, ed è ormai questione di qualche mesetto per l'uscita della tanto desiderata versione finale! Team Factor attinge da Counter-Strike (di cui i programmatori sono forti estimatori) tutta la sua giocabilità, a cui aggiunge elementi di GDR, un arsenale fra i più completi (la bellezza di 45 armi!), una suddivisione di squadra per classi e, udite udite, tre team diversi giocanti contemporaneamente e tutti con obiettivi diversi, che ne vieteranno le alleanze (fittizie o cercate) nelle missioni!

Team Factor

Le tre forze in gioco rappresenteranno l'esercito speciale della NATO (Blue Team), quello Russo (Red Team), e quello Israeliano o Cinese (Black Team), quest'ultimo a seconda della missione intrapresa. In internet potranno giocare contemporaneamente in una partita sino a trenta giocatori (dieci per ogni squadra) mentre in rete locale (LAN) il numero sale a sessanta (venti per squadra). Ogni squadra avrà una suddivisione interna per classe, ed ogni classe (Soldato, Specialista/Guastatore, Perlustratore e Cecchino) avrà la sua tipologia di armi e le sue abilità, con il Soldato semplice che presenterà il giusto connubio fra i diversi skills. Ovviamente il numero delle classi potrà essere variabile, per cui potremo avere squadre composte anche da soli cecchini con un solo guastatore, oppure una giusta combinazione, omogenea fra i diversi ruoli (per esempio sei soldati semplici, un guastatore, due cecchini ed un perlustratore). Saranno inoltre supportati i bots, fra i più intelligenti e furbi creati sinora per un tactical game. Potremo avere anche partite con un solo essere umano e ben ventinove bots, che cederanno il proprio posto agli umani che "entreranno" nel prosieguo della missione. E' un ottima alternativa a chi vuole allenarsi off-line in singleplaying.

Team Factor

Nelle partite su internet le abilità saranno "potenziate" con la riuscita delle missioni ed il numero totale a cui si prende parte. I server di gioco, infatti, memorizzeranno l'esperienza del personaggio, alla stregua di quelli classici dei giochi di ruolo tipo Diablo. Ovviamente le caratteristiche da potenziare saranno scelte dal giocatore, che deciderà se aumentare la tecnica di camuffamento nella vegetazione o migliorare quella dell'uccisione corpo a corpo se Perlustratore, la facilità nel mirare dopo una corsa faticosa o da una maggiore distanza se Cecchino, a piazzare le bombe o disinnescarle più velocemente se Guastatore, usare armi potenziate o altri gadget extra se soldato, e via di questo passo, con parecchi altri parametri tutti "upgradabili" e che comporteranno tutta una serie di innovazioni, grazie al connubio fra il mondo degli squad games e quello dei GdR.

Team Factor

Come già detto le tre squadre in gioco saranno impossibilitate ad allearsi, grazie alla suddivisione degli obiettivi nelle missioni, che saranno tutte ideate per andare contro i propositi di ciascuna squadra.
Una tipica missione con un limite di tempo, per esempio, impone ad una squadra di salvare un ostaggio, ad un altra di tenerlo in custodia ed ad un altra di ucciderlo! Come vedete è impossibile che le tre squadre possanno abbozzare una benchè minima o temporanea alleanza, visto che ognuna ha il suo obiettivo diverso da perseguire.

Team Factor

Le missioni saranno svolte a qualsiasi ora del giorno o della notte, negli ambienti tipici ove solitamente si svolgono la stragrande maggioranza degli scontri fra le varie milizie: giungle, navi ancorate nei porti, aeroporti militari, una base missilistica posizionata su di un'isola sperduta nel pacifico, dighe e ponti da far saltare, una base militare segreta immersa nel freddo glaciale siberiano ed una fra le dune sabbiose del deserto medio-orientale, un paesino arabo con le tipiche strade tortuose e le case a tetto piatto, e tanti altri per un complessivo di dodici livelli.

Team Factor

Per l'armamentario il gruppo dei programmatori si è avvalso del sostegno di una vera e proprio fabbrica di armi cecoslovacca, a cui hanno fatto più volte visita e da cui hanno ricevuto parecchie dritte dai costruttori stessi! Nel gioco saranno utilizzabili: dieci pistole, quattro fucili a corto raggio, sette mitragliette, undici fucili di assalto e sette di precisione, due mitra di grosso calibro, un paio di bazooka, granate a frammentazione, mine anti-uomo e vari altri gadget come la visione notturna o le cariche esplosive con detonatore per la demolizione, per un totale complessivo di oltre quarantacinque modelli in alta definizione ... da vero guinness dei primati!

New World Order

La Project Three Interactive è già conosciuta per un adventure, con una grafica da urlo, chiamato Schizm! Ora, cambia completamente genere e si da ai First Person/Squad/Tactical Game con il suo nuovo titolo che imporrà un nuovo ordine nella categoria: New World Order ... per l'appunto! Con una trama identica a qualsiasi altro gioco del genere, ci troveremo di fronte ad un classico team game, simile a Counter-Strike in quanto a giocabilità ma con una grafica talmente definita da rendere il gioco della Valve (compreso Condition Zero) vecchio anni luce, e questo grazie al motore grafico proprietario (DVA Engine), usato nel progetto Decay ma cancellato proprio dal nascente New World Order, di cui potete vedere in bella mostra "statica" alcune immagini oppure in una "fluida" rappresentazione, nei due filmati relativi resi pubblici dalla software house sul loro sito, già da qualche mese.

New World Order

Le due squadre a cui possiamo far parte sono la Global Assault Team, una squadra di polizia speciale e il Sindacato, una potente organizzazione criminale. Ogni squadra è suddivisa in cinque classi (Soldato, Guastatore, Cecchino, Incursore e Medico), e ciascuna classe ha la sua categoria di armi utilizzabili. L'armamentario conta tutte le armi presenti in Counter-Strike più ovviamente l'addenda di un'altra mezza dozzina. Il gioco includerà una esaurientissima sezione in single-player, con la totalità delle missioni giocabili in co- operative ed in multi, sia in LAN che in internet. I livelli saranno ambientati in porti a grandezza naturale con navi da trasporto attraccate (talmente definita da lasciare senza fiato), un paio di residenze dei ricchi magnati della mala dedita allo spaccio della droga, una zona malfamata di città simile al Bronx inclusa di metropolitana, un borgo svedese (molto simile a CS-Italy, ma nemmeno paragonabile in quanto a definizione), un tunnel fognario labirintico lungo centinaia di metri, una cittadina francese ispirata dal film di "Salvate il soldato Ryan" e molti altri livelli a cui ancora stanno lavorando i grafici, che termineranno (si spera) entro metà Marzo.

New World Order

L'innovazione vera e propria la porterà il motore grafico, che sarà coadiuvato dalla presenza di un motore di effetti fisici calcolabili tutti in tempo reale. Vi basti sapere che tutti i movimenti, le rotazioni, le forze inerziali e di frizione, le collisioni e quanto altro sono strettamente correlate alle animazioni scheletrali dei personaggi, a quelle delle armi e finanche agli oggetti! Addirittura i vestiti utilizzeranno un sistema di piegatura con deformazione geometrica, che si adatteranno uniformemente in base alla posizione assunta dal corpo, tramite un codice nativo per "clothing" creato ad hoc dalla P3Int ed incluso nel gioco! Inoltre la luce (di tutti i tipi, compresa quella volumetrica) e le ombre sono sempre calcolate in real-time, senza l'utilizzo delle "obsolete" lightmap utilizzate dalla maggior parte dei giochi odierni. Infine motion blur, bump mapping, texure ad alta definizione e sfruttamento completo delle gpu grafiche di tipo T&L, ed un rendering a 32 bit pieni suggelleranno il tutto. il gioco darà la possibilità di sfruttare nativamente le schede madri multi-processore, che si avvarranno del calcolo in parallelo delle CPU, ma presumo che pochissimi videogiocatori avranno la possibilità di sfruttare questa caratteristica.

Tirando le somme

I due giochi sfruttano e mettono in risalto le loro doti tecniche in maniera diversa: Team Factor fa sfoggio di una varietà nel complesso maggiore, data anche dalla presenza di quattro eserciti (se contiamo la Cina come forza a se stante), di molte più ambientazioni da "guerra", di un armamentario fra i più completi in assoluto, e cosa importantissima, presenta pecularietà da Gioco di Ruolo, anche se quest'ultimo aspetto puà presentarsi come un arma a doppio taglio (il cheating ed il mercato nero dei personaggi "pompati" ... Diablo2 docet!), senza tener conto che gli equilibri nelle partite potrebbero essere falsati dalla presenza di personaggi troppo "esperti", che di conseguenza potrebbero cambiare le sorti di una partita troppo facilmente. Staremo a vedere come gestirà questo aspetto la 7FX (lascera tutto così com'è, setterà dei limiti per equilibrare le forze oppure imposterà delle partite di pari livello di esperienza?).
New World Order, invece, si rifà al genere classico di Counter-Strike (forza di polizia contro delinquenti organizzati) ed aggiunge il meglio di Team Fortress per suddividere le squadre in classi. Le armi, gira e rigira, saranno più o meno quelle di CS e le missioni a prima vista sembrano dei remake di quelli presenti nel titolo Valve, più qualcuna ispirata a qualche produzione hollywodiana. I livelli, inoltre, sono prettamente urbani e seguono lo stampo classico dettato proprio da CS. La differenza sostanziale la fa sicuramente la grafica ed il motore degli effetti fisici, che tramuteranno il gioco in una gioia per gli occhi, ma non sappiamo ancora che configurazione hardware richiederà tutta questa mostruosità software. Di una cosa siamo certi, entrambi i giochi sono tecnicamente superiori al trio Counter-Strike/Condition Zero/Global Operations, anche se quest'ultimo sta maturando settimana per settimana, mostrando forti segnali di riscatto.
La lotta per il trono di Squad Game del 2002 è ufficialmente iniziata ... i videogiocatori giudicheranno e premieranno soltanto il migliore, e quest'anno sarà davvero dura scegliere fra tante perle quale "brillerà" di più ...

Un 2002 all'insegna degli Squad Games!

Ebbene si! Il fenomenale Counter-Strike ha avuto non solo il merito di essere giudicato - onorevolmente ed unanimamente - come lo squad game più giocato in internet (con la prova inoppugnabile dei numerosissimi server ad esso dedicati in tutto il mondo!) ma presumibilmente vincerà anche quello relativo alla spropositata quantità dei suoi futuri "proseliti"!
Dopo l'annuncio del suo successore "ufficiale", tale Condition Zero e del suo degno antagonista Global Operations (di entrambi abbiamo già approfonditamente trattato in un focus pubblicato qualche mesetto fa), ecco fare la loro comparsa due nuovi "avversari", che tenteranno di sbattere giù dal trono l'ormai "barcollante" Counter-Strike e i non ancora "partoriti" Condition Zero/Global Operations, che giacciono ancora nel grembo delle loro rispettive software house madri ... stiamo parlando di "Team Factor" e "New World Order", due massici prodotti di fattura europea, che vedranno la luce nel periodo primaverile! E a quanto ci è dato modo di vedere, sarà una primavera estremamente "bollente", con così tanti pretendenti al trono degli Squad Game del 2002, che mai prima d'ora si è avuta con una qualità così alta e tanto "matura", se aggiungiamo finanche le future espansioni di Ghost Recon e Operation Flashpoint, veri "ibridi" fra le categorie squad & tactical!
In questo focus si scontrano "sulla carta" i due nuovi titoli, che mettono sul campo la forte preparazione armigera ceca (la 7FX di Praga, che rappresenta Team Factor) contro la precisione e la solerzia tecnica olandese (la Project Three Interactive, che capitana New World Order). Entrambe le software house sono delle "new entry" emergenti nel settore dei videogiochi, ed entrambe fanno sfoggio di un loro motore grafico proprietario, che promettono faville per quanto visto sinora!
Ma procediamo per gradi e vediamo cosa offre il titolo più vicino alla pubblicazione, ovvero ...