Tiger Woods PGA Tour 10In buca in un sol colpo con Tiger Woods 

La serie EA si presenta quest'anno in grande forma, con l'aggiunta del Motion Plus nella versione Wii.

Tiger Woods PGA TOUR 10 è un gioco irrinunciabile per tuti gli amanti del golf, attratti dall'estrema fedeltà simulativa del titolo Electronic Arts. Quest'anno le versioni next gen non hanno subito uno stravolgimento rispetto a quelle precedenti, limitandosi a limare diverse piccole criticità a livello di gameplay e aggiungendo alcune features, mentre l'edizione per Nintendo Wii ha beneficiato del Motion Plus, il piccolo dispositivo da agganciare al remote rendendo possibile la mappatura 1:1 integrale dei movimenti del polso. Una rivoluzione insomma, visto che per la prima volta senza usare stick, o spostare con la croce direzionale la direzione di tiro è possibile concentrarci sullo swing, potendo prendere realmente il controllo della mazza da golf anche se in verità si sta impugnando un semplice remote controller di plastica bianca. In buca in un sol colpo con Tiger Woods Da un punto di vista dell'offerta le versioni Sony e Microsoft e quella Nintendo differiscono di poco, alla solita pletora di tornei (sono presenti 16 percorsi), carriera, giochi e minigiochi vari è stato aggiunto il Tournament Challenge, una sorta di scenario in cui il giocatore ha il compito di provare ad eseguire colpi che hanno fatto la storia del golf. Ogni sfida non si limita al singolo colpo ad effetto, ma bisogna ricreare anche le stesse situazioni che hanno portato Tiger e gli altri golfisti a tentare il tutto per tutto. Ogni prova è poi introdotta da Tiger Woods stesso, il quale ci darà consigli sulle strategie più giuste da adottare. Un'altra interessante novità è data dall'introduzione, anch'essa presente sia sul Wii che su PS3 e Xbox 360, del cambiamento dinamico delle condizioni climatiche, che nel caso si stia giocando connessi ad internet, verranno automaticamente scaricate dalla rete. Quindi se a Bethpage Black, sede dell'U.S.Open piove, anche nel gioco pioverà! Ovviamente pioggia e vento influenzano il comportamento della pallina rendendo quindi imprevedibili le sessioni di gioco.

Hole in one

Impugnando il pad, e facendo finta di non scorgere alcuni evidenti problemi di aliasing che affliggevano la versione Xbox 360, è stato possibile provare quei piccoli miglioramenti sulle meccaniche di tiro, nulla di particolarmente sconvolgente visto che lo stick sinistro è ancora nostro fedele compagno, ma che ora rendono il tutto se possibile ancora più intuitivo e fluido. In buca in un sol colpo con Tiger Woods Bisogna sempre tenere sott'occhio il movimento dello swing a schermo e dopo aver scelto il punto di impatto della mazza, è necessario tracciare una linea sulla pallina, cioè la rappresentazione grafica del nostro swing. Sembra essere cambiato poco dalla precedente versione ma giocando è facile capire che un altro passo avanti verso una simulazione il più veritiera possibile, seppur mediata da un pad, bianco o nero che sia. Il putting ha invece subito cambiamenti più radicali, rendendolo più difficile e appagante, agganciandosi ancora di più al movimento del tiro dal fairway o dal drive. Da un punto di vista delle modalità online c'è ancora il riserbo più assoluto, fino a quattro golfisti possono sfidarsi, l'unica novità è che per la prima volta giocheranno contemporaneamente, senza la necessità che si aspetti il proprio turno per tirare. Il debutto sul mercato è previsto per il 3 luglio, e sebbene non rappresenti una rivoluzione, bensì una semplice evoluzione della precente iterazione, Tiger Woods PGA TOUR 10 ambisce ad essere la simulazione golfistica definitiva, un prodotto davvero appagante che ha saputo progredire costantemente nel corso degli anni. Come scritto precedentemente la versione Wii, sebbene contenutisticamente simile a quello delle console hd, ha dalla sua il Motion Plus. Il golf è uno sport che sembra essere fatto apposta per il Nintendo Wii, lo swing è intuitivo, e grazie alla mappatura 1:1 è possibile facilmente decidere l'angolo di tiro ruotando il remote, fatto ciò si blocca il polso, si spinge B, si alza il telecomando per imprimere la potenza giusta e il gioco è fatto. La stesa filosofia segue il momento del putt, solo un filo più complicato visto che la potenza è minore, dovendo quindi calibrare con più attenzione l'ampiezza del colpo. Davvero facile e divertente, un trionfo di immediatezza, la vittoria della filosofia casual, ma che grazie al Motion Plus si porta in dote simulazione e realismo, un ossimoro questo solo apparente. Di esclusivo la versione Wii si porta in dote la modalità Disc Golf, ovvero una sorta di frisbee sul green, che ovviamente beneficia delle proprietà del nuovo sensore, potendo riscrontare tangibilmente i movimenti del polso perfettamente riprodotti a schermo e quindi dando forza al lancio, sia mimando una sorta di malrovescio, sia dando una specie di colpo di padella dal basso verso l'alto. Un giochino semplice, sulla scia dei vari Wii Sports e Wii Play ma che in questa versione si lascia apprezzare ancora di più. Anche quest'anno insomma Tiger Woods non sembra avere rivali, e se su PS3 e Xbox360 gli sviluppatori non hanno stravolto un ottimo impianto alla base del nono episodio, su Wii invece hanno puntato al bersaglio grosso, ovvero quello di provare a rendere uno sport di nicchia sia nel mondo reale che in quello videoludico un'attività alla portata di tutti, da praticare comodamente in casa, senza scarpe coi tacchetti, nè tantomeno un pesante sacco da portarsi in giro.

TI POTREBBE INTERESSARE