Tomb Raider: UnderworldTomb Raider Underworld - Anteprima 

Per fortuna le misure di Lara non sono proporzionali al capitolo...

Tomb Raider Underworld - Anteprima Tomb Raider Underworld - Anteprima

Da quanto ne sappiamo grazie al contributo dei colleghi d’oltreoceano a cui è stata presentata dal direttore creativo di Crystal Dynamics Eric Lindstorm e da Rob Pavey, programmatore capo, durante i primi di gennaio, un’embrionale pre-alpha, gli eventi prenderanno piede dopo quelli di Legend. Tra le poche cose certe che si sanno è che uno dei livelli (il quarto per la precisione) sarà ambientato in Messico dove verrà aperto il portale che conduce all’oltretomba, Xibalba, che secondo la tradizione Maya è governata dagli spiriti del dolore e della morte; tra le altre location ipotizzate ci sono Città del Vaticano, Australia, Isola di Pasqua, Mesopotamia e il cosiddetto Triangolo d’oro.

Passando all’aspetto tecnico Underworld dovrebbe utilizzare ancora l’engine di Legend opportunamente riveduto e corretto. Gli sviluppatori hanno posto molta enfasi nella realizzazione dei dettagli, e quindi ci è dato a sapere che i vestiti di Lara si sporcheranno e che ogni passo sul fango lascerà un’impronta che l’acqua piovana potrà però cancellare. Anche i nemici uccisi o gli oggetti distrutti durante una sparatoria non scompariranno misteriosamente ma rimarranno presenti nel livello - caratteristica importante e fortemente voluta dai game designer perché pare che in Underworld le mappe siano di dimensioni tanto grandi da necessitare da elementi caratteristici per permettere al giocatore di orientarsi. Lindstorm ha parlato di gameplay next-gen: i puzzle sono stati studiati come ingranaggi di un orologio e servirà osservare attentamente l’ambiente circostante per poterli risolvere. A voler leggere tra le righe c’è il desiderio di un ritorno dell’arrovellamento di capo tipico dei primi tre episodi della saga che è andato, seguendo il trend dell’industria videoludica, progressivamente scemando nel corso degli anni. È stato detto che a seconda delle scelte operate dal giocatore ci saranno diversi modo di terminare il gioco; questo anche grazie alla maggiore libertà conferita alla protagonista che potrà arrampicarsi su tutte le pareti e utilizzare bastoni ed altri oggetti presenti nello scenario per risolvere gli enigmi.

Tomb Raider Underworld - Anteprima Tomb Raider Underworld - Anteprima

Rinnovate le sezioni di pura azione, come testimoniato dalla nuove movenze messe a disposizione di Lara che ora potrà affrontare gli avversari anche a mani nude o servirsi di granate. La spettacolare doppia pistola potrà essere utilizzata su due obbiettivi diversi allo stesso tempo; non mancheranno nemmeno le sequenze in moto come testimoniato dalla fase conclusiva della dimostrazione. Il look della bella archeologa è stato leggermente ritoccato ed è diventato un po’ più sportivo. C’è chi ha affermato che l’eroina digitale abbia assunto delle caratteristiche somatiche non confacenti ai precedenti episodi ma i designer hanno tenuto a precisare che sono già al vaglio delle “smussature” che permetteranno a Miss Croft di mantenere l’inimitabile sex appeal.Per renderne le movenze ancor più aggraziate è stata utilizzata una ginnasta professionista le cui acrobazie sono state riprese con strumenti di motion capturing particolarmente evoluti.
L’aspetto grafico è naturalmente quello maggiormente soggetto a variazioni rispetto alla data d’uscita; Crystal Dynamics ha comunque creato un nuovo sistema di illuminazione, aspetto estremamente evidente negli screenshot, che prevede l’utilizzo di light maps in abbinata con illuminazione dinamica. Rob è arrivato a dire che questo inverno vedremo la Lara più realistica che mai: solo per il suo modello sono stati utilizzati una decina di shader e il numero di poligoni che la compongono è di 10 volte superiore a quello di Legend.

Tomb Raider Underworld - Anteprima Tomb Raider Underworld - Anteprima

Parlando di IA alla presentazione Lindstorm si è lanciato nei consueti proclama ai quali è difficile continuare a credere: ci viene assicurato però che alcuni nemici non si comporteranno meccanicamente come in passato e che saranno in grado di seguire l’archeologa anche nei punti più impervi, dove in precedenza si era soliti rifugiarsi per eliminare sgradite presenze senza correre il rischio di veder prosciugata la barra della salute che peraltro sembra non potrà essere ripristinata con i consueti medi pack. Altre voci di corridoio inoltre dicono che ci saranno pochi essere umani da affrontare se paragonati agli animali, mitologici e non, che sbarreranno la strada al giocatore.

Tomb Raider Underworld - Anteprima

Continueremo a tenervi aggiornati sugli sviluppi di quello che si annuncia come uno dei titoli più caldi del 2008 che dovrebbe raggiungere gli scaffali per le feste natalizie.

Tomb Raider Underworld sarà disponibile per PC, PlayStation 2, PlayStation 3, Nintendo DS, Xbox 360 e Wii.

Dopo il felice remake dello scorso anno è giunto il momento per Crystal Dynamics di dar nuova linfa vitale alla leggendaria Lara Croft. Nonostante Eidos, storico publisher e detentore dei diritti della bella archeologa, ne abbia dato l’ufficialità solo il 10 gennaio scorso, il sito www.tombraiderunderworld.com è stato registrato addirittura a novembre 2007. L’annuncio è stato dato invece durante la presentazione del bilancio societario con la contestuale conferma della data d’uscita, programmata per il quarto trimestre del 2008. Una sorta di rinvio che permetterà ai programmatori di Crystal Dynamcis, alla loro terza esperienza con le curve di Lara, di ultimare il titolo per la bellezza di sei piattaforme: PlayStation 2 e 3, PC DVD, Nintendo DS e Wii, Xbox 360. In precedenza si era ipotizzato giugno per le macchine più potenti (PC, PS3 e Xbox).

TI POTREBBE INTERESSARE