Epic GamesIl CEO di Epic Games parla di Apple e del nuovo iPad 

L'importanza della risoluzione

Nel corso di un'intervista rilasciata a GamesIndustry, Tim Sweeney, CEO di Epic Games, ha parlato anche del nuovo iPad. "Vengo continuamente sbalordito dagli sforzi che Apple compie per far fare all'industria un salto in avanti. Si tratta al momento dell'azienda leader in termini di profitti, e in una posizione del genere potrebbe semplicemente sedersi sugli allori e continuare a guadagnare dalla vendita di ogni nuovo dispositivo. Invece non lo fa, anzi spinge la tecnologia il più velocemente possibile, ad esempio per passare a display di risoluzione più alta."

"Ricordo che i cosiddetti smartphone di sei o sette anni fa, poco prima dell'avvento di iPhone, vantavano risoluzioni di 320 x 240 pixel, meno di un decimo rispetto a ciò che metterà a disposizione il nuovo iPad. Apple ha puntato con decisione sul miglioramento della risoluzione dei display, in pratica vanno dai loro designer e dicono 'costruisci un dispositivo che nessuno pensava potesse esistere'. Sono riusciti a spronare i produttori di chipset grafici, i produttori di display e tutte le aziende che si occupano di hardware a compiere progressi a una velocità maggiore rispetto al normale. Un'impresa ammirevole, davvero impressionante. E' ammirevole, di questi tempi, che un'azienda sacrifichi l'opportunità di guadagnare senza fare nulla, dedicandosi invece a espandere il mercato per portarlo in una nuova direzione."

"La grossa differenza fra una console e un tablet", ha aggiunto Sweeney, "è che la prima consuma fra i 100 e i 200 watt, mentre un tablet consuma uno, due, tre o quattro watt. Un limite non da poco per le prestazioni. Per motivi puramente fisici, di questo passo ci vorranno tre o quattro generazioni di hardware perché i tablet possano vantare prestazioni simili a quelle di un PC di fascia alta o di una home console."

Fonte: GamesIndustry

TI POTREBBE INTERESSARE