Assassin's Creed III, tutti i dettagli dal PAX East  54

Dopo le immagini, ecco il resoconto di quanto mostrato

Come ben sappiamo, al PAX East Ubisoft ha mostrato alcune sequenze di gameplay di Assassin's Creed III, presentate al pubblico dal creative director Alex Hutchinson. Dopo le foto, scattate ai filmati proiettati, ecco dunque il resoconto di quanto visto in quel di Boston.

Hutchinson ha presentato Connor, il nuovo protagonista del gioco, come sappiamo di padre britannico e madre nativa americana, e ci ha tenuto a specificare che il personaggio disporrà, come tutti gli assassini di una lama celata (i dubbi dei lettori di Multiplayer.it sono arrivati fino in Francia, pare).

Al pubblico è stata mostrata la storica battaglia di Bunker Hill, che si è svolta nel 1775 fra le truppe britanniche e americane. Connor si aggira alla ricerca di Pitcairn, comandante del primo esercito, ovviamente di appartenenza templare. "Abbiamo speso molto tempo per realizzare i movimenti di Connor all'interno dello scenario, siamo consapevoli che si tratta di un elemento fondamentale nell'universo di Assassin's Creed", ha detto Hutchinson. "Abbiamo ridisegnato da zero tutto ciò che concerne questi elementi, dai combattimenti al movimento, e legato il tutto alle animazioni di Connor. In casi come questo, abbiamo voluto fornire differenti opzioni al giocatore, ad esempio scegliere fra un percorso 'silenzioso' e uno votato all'azione."

Nel caso specifico della demo mostrata al PAX East, Hutchinson ha scelto il percorso "silenzioso", specificando che in Assassin's Creed III non avremo i "buoni" da una parte e i "cattivi" dall'altra, bensì ci saranno agenti templari nascosti in entrambe le fazioni in lotta. Per quanto concerne le dinamiche che andranno a caratterizzare il comportamento di Connor, i controlli consentiranno una maggiore flessibilità rispetto al passato e potremo aggirare gli ostacoli nel modo che preferiamo, passandoci sotto o saltandoci sopra, ad esempio.

"Nei precedenti episodi della serie potevamo avere circa duecento personaggi sullo schermo contemporaneamente, mentre ora siamo passati a duemila, duemilacinquecento personaggi. Ciò ci permette di rendere al meglio determinate sequenze, come potete vedere", ha aggiunto il creative director mentre venivano proiettate spettacolari combattimenti fra gli eserciti coinvolti.

Hutchinson ha quindi mostrato come Connor può arrampicarsi e muoversi fra gli alberi, eseguendo manovre plausibili ma al contempo rapide ed efficaci per garantire spostamenti rapidi. A questo elemento si lega anche l'equipaggiamento da cacciatore, rappresentato fondamentalmente dall'arco e dalle frecce collegate a una fune, che permetteranno al personaggio di attaccare i nemici dalla distanza e di utilizzarli, poi, come scudi umani per sopravvivere ai colpi di moschetto dei loro compagni.

Per quanto concerne il sistema di combattimento di per sé, gli sviluppatori lo hanno ridisegnato completamente, puntando sulla dinamicità dei movimenti di Connor. Il personaggio potrà insomma assassinare i propri bersagli in corsa, continuando a spostarsi verso altri eventuali obiettivi oppure arrampicandosi in fretta su di un albero per far perdere le proprie tracce.

Fonte: Gematsu