UbisoftLa mancanza di nuove console ci penalizza, dice il CEO di Ubisoft 148

Secondo Yves Guillemot, la creatività va di pari passo con la potenza di calcolo

Nel corso di un'intervista rilasciata a Gamasutra, Yves Guillemot, CEO di Ubisoft, ha dichiarato che la mancanza di nuove console ha penalizzato la casa francese e l'industria dei videogame in generale.

"Capisco che i produttori di console non desiderino cicli di vita più brevi per le loro piattaforme, perché ciò comporterebbe dei costi, ma è importante per l'intera industria godere di un ricambio più frequente dell'hardware. Aiuterebbe la creatività degli sviluppatori", ha detto Guillemot.

"Dal nostro punto di vista sarebbe molto meno rischioso creare nuove IP e nuovi prodotti in concomitanza con il lancio di nuove console", ha continuato il CEO di Ubisoft. "I nostri fan sono molto aperti alle novità e vogliono il meglio. Al termine del ciclo di vita delle attuali console, vogliono delle novità ma alla fine dei conti ciò che comprano non rispecchia questo loro desiderio: sanno che i loro amici giocheranno con Call of Duty o Assassin's Creed, e così si adeguano. Questo momento è il più difficile, insomma."

Fonte: GamesIndustry