Electronic ArtsElectronic Arts in vendita? 73

Per ora no, ma pare che si siano state offerte concrete che vengono valutate dai vertici della società

Normalmente quando si parla di Electronic Arts viene subito in mente un colosso indistruttibile che niente e nessuno potrà mai scalfire. Non è così. La crisi economica si è fatta sentire anche per il colosso americano e il modificarsi del mercato dei videogiochi, con l'affermarsi del mobile, del free2play e l'eccessivo protrarsi dell'attuale generazione di console, hanno prodotto un deciso calo nelle azioni, che hanno raggiunto i 13,09$.

Così la fonte del New York Post che parla di due offerte di acquisizione, una di KKR e una di Providence Equity Partners, tra l'altro quest'ultima azionista di Zenimax, non arriva poi troppo a sorpresa per chi ogni tanto lascia i mondi virtuali per capire cosa sta succedendo nella realtà.

Ovviamente per ora le parti stanno tastando il terreno, ma pare che EA abbia fatto sapere di poter parlare seriamente della questione se l'offerente pagasse 20$ ad azione. Insomma, nessuno confermerà niente, ma la situazione del colosso americano è abbastanza grave da richiedere sicuramente una qualche mossa per l'immediato futuro. In effetti negli ultimi mesi non sono mancate le ristrutturazioni interne (vedi il recente caso BioWare) e forse attendere altri diciotto mesi per il lancio delle nuove console di Microsoft e Sony, così da recuperare terreno, potrebbe essere troppo.

Fonte: Edge