S.V.

Redazione

S.V.

Lettori


  • 74
  • 4
  • 11
  • 7

Ryse: Son of RomeRyse - Lo sviluppo procede a gonfie vele, dice Crytek 15

Tutto bene, ma non si sa ancora quando uscirà e su quale piattaforma

Dopo un cambio di nome e molti mesi di silenzio, Crytek è comunque ancora vivo e vegeto e Crytek, il team che se ne sta occupando, conferma che i lavori stanno procedendo molto bene.

Inizialmente presentato con il nome Kingdoms all'E3 2010, il gioco è un action game ambientato nell'antica Roma, interamente incentrato sull'utilizzo di Kinect. Recentemente si è tornati a parlare del gioco con un cambio di titolo, ora Ryse, appunto, ma i materiali al riguardo continuano a scarseggiare.
Tanto che non è nemmeno più chiaro se si tratti di un gioco per Xbox 360 o per la prossima Xbox, l'ipotetica "Durango" o "Xbox 720" o come la vogliamo chiamare. Intanto lo sviluppo è passato dalle mani di Crytek Budapest al team di Francoforte, con il possibile coinvolgimenti di Ruffian Games, secondo alcune voci. Cevat Yerli, il CEO di Crytek, ha spiegato che il cambio di team non è stato dovuto ad una mancanza qualitativa del progetto, ma esclusivamente ad una scelta strategica: "volevamo che Budapest si concentrasse più sul mercato mobile, hanno rilasciato Fibble, che ha rappresentato una buona variante per noi. Si concentreranno più sui prodotti casual e free-to-play".

Dunque, per Ryse c'era bisogno di un team concentrato su progetti più tradizionali come quello di Francoforte, dove "il gioco sta procedendo molto bene", a quanto pare, ma non se ne può ancora parlare nello specifico. Per quanto riguarda la piattaforma, poi, lo stesso Yerli non si è saputo pronunciare: ha confermato la collaborazione con Microsoft, dunque su una sua piattaforma dovrà usciro, ma se si tratti di una nuova console, non è una cosa che può essere riferita al momento.

Fonte: Eurogamer.net