Xenoblade ChroniclesMonolith vuol essere la Bethesda giapponese 

Dimostrare che i giapponesi ci sanno fare con la next gen

Il team di sviluppo Monolith Soft, autore di Xenoblade Chronicles, ha recentemente aperto un nuovo studio a Kyoto, per essere maggiormente vicino a Nintendo.

A quanto pare, ci sono diversi progetti in corso presso il team in questione, a partire dal nuovo Project X Zone in pieno sviluppo, in collaborazione con Capcom, Namco Bandai e Sega. Monolith pensa in grande e ha preso, a quanto pare, un modello particolare dal mercato occidentale: per quanto riguarda il nuovo gioco in lavorazione sulla next gen Nintendo, ovvero Wii U, il team sta guardando, in termini di valore di produzione, portata del titolo e progettazione, a Bethesda.

"Vorrei vare un gioco HD che possa stupire i giocatori, voglio mostrare che il Giappone può stare al passo con gli USA per quanto riguarda la tecnologia next gen", ha detto Michihiko Inaba, "il nostro obiettivo è diventare un po' come gli sviluppatori di Fallout, Bethesda Softworks".

Fonte: Siliconera