NintendoUn ragazzino di otto anni ha chiesto scusa a Nintendo per aver fatto finire dell'acqua sul suo 3DS 

Una storia a lieto fine

Normalmente sono le società che chiedono scusa ai loro clienti per qualche disservizio, ma questa bella storia che arriva dal Giappone ci dimostra che può avvenire anche il contrario. Un ragazzino di otto anni infatti ha voluto chiedere scusa a Nintendo per aver fatto cadere dell'acqua sul suo Ninntendo 3DS, acqua contenuta in un thermos posto nella stessa borsa della console.

Il ragazzino ha spedito il Nintendo 3DS in assistenza e, quando gli è tornato indietro riparato, si è sentito in dovere di porgere le sue scuse alla grande N e di giurargli che da ora in poi farà maggiore attenzione a chiudere il suo thermos. Tenero, non trovate?