The Elder Scrolls IV: OblivionIeri i DLC hanno festeggiato dieci anni 

Il primo fu di Bethesda per The Elder Scrolls IV: Oblivion

Ieri il mondo dei videogiochi ha festeggiato un compleanno che per molti è davvero infausto: i DLC così come li conosciamo hanno spento dieci candeline. Ovviamente non parliamo delle espansioni, concettualmente molto più vecchie, ma dei microcontenuti a pagamento insulsi cui diede il là il famigerato Horse Armor DLC di The Elder Scrolls IV: Oblivion. Ricordate?

2,50 dollari per decorare un cavallo con un'armatura oltretutto parecchio kitsch. All'epoca si credeva che manovre del genere non avrebbero mai avuto successo, e che i videogiocatori non si sarebbero mai fatti abbindolare (ci sentivamo più intelligenti della media, senza renderci conto che siamo la media). Invece se siamo qui a festeggiare i dieci anni dei DLC è evidente che la storia è andata molto diversamente da come si sperava e oggi molti videogiocatori non sono più tanto restii ad acquistare contenuti extra per i loro titoli, anche se di poca sostanza. Insomma, buon compleanno DLC.

TI POTREBBE INTERESSARE