Tim Sweeney torna all'attacco di Microsoft  54

E colpisce davvero duro

Pensavamo che fosse tutto risolto tra Tim Sweeney, il patron di Epic Games, e Microsoft, dopo le rassicurazioni di quest'ultima, ma non è così. Sweeney teme ancora che la casa di Redmond voglia creare un monopolio con la Universal Windows Platform, chiudendo Windows 10 a tutte le alternative.

"Sul palco Phil Spencer ha detto che Xbox è una piattaforma aperta, cosa che mi sorprende perché il tuo gioco deve essere approvato da loro prima che tu possa iniziare a svilupparlo, così come tutti gli aggiornamenti successivi, su cui hanno il controllo totale. E sapete una cosa? Tu non sai chi sono i tuoi clienti. Vendono dal loro negozio che non è la tua piattaforma. Credo che in questo momento siano soltanto in modalità propaganda."

Insomma, per Sweeney Microsoft sta facendo la faccia buona, mentre compie passi per accaparrarsi il mercato. Un po' come ha fatto Facebook, che prima ha reso essenziale la sua piattaforma per i marchi e ora obbliga a pagare per comunicare con i clienti.