Jeff Minter non aggiornerà mai più i suoi giochi su iOS per non rimetterci altri soldi  19

Il mondo mobile non paga, nonostante i milioni di utenti

Tra le cose belle che si trovano nell'App Store di Apple spiccano sicuramente i titoli di Llamasoft, storica software house del grande Jeff Minter, da decenni attiva sul mercato videoludico. Meglio sarebbe dire che spiccavano, perché Minter ha deciso di non aggiornarli più per renderli compatibili con i nuovi sistemi. Anzi, li ha completamente rimossi dallo store per evitare che qualcuno li acquisti senza leggere le note sulla compatibilità.

Il motivo? Minter e il suo studio hanno prodotto una decina di giochi per iOS, che a quanto pare sono andati male in termini di vendite, al punto che con il tempo sono stati più i soldi spesi per realizzarli che quelli guadagnati. Figurarsi che hanno ricavato più soldi lavorando su una console come PlayStation Vita che per i sistemi di Apple.

In un quadro del genere si è rivelato impossibile per uno studio così piccolo, attualmente impegnato in altro, spendere la cifra richiesta per gli aggiornamenti che iOS chiede in continuazione, praticamente a ogni cambio di SO.

A tutti quelli che vogliono continuare a giocarli, Minter ha consigliato in un post sul blog ufficiale di Llamasoft, di mantenere installati i giochi sui device con le vecchie versioni di iOS. Chi volesse provarli può scaricare i giochi piratati con la sua benedizione, oppure scaricare gli .apk delle versioni Android, mai pubblicate su Google Play, direttamente dal sito dello sviluppatore.