Periferiche iPhoneUn uomo ha chiesto ad Apple 10 miliardi di dollari accusandola di aver rubato il suo progetto 

iPhone, iPad e iPod sarebbero nati da un certo Thomas Ross

Un uomo chiamato Thomas Ross ha querelato Apple, che ha già i suoi bei problemi da risolvere, per 10 miliardi di dollari, affermando di essere stato lui ad aver inventato l'iPhone nel 1992. Stando a Ross, iPhone, iPad e iPod violano la sua invenzione brevettata, descritta come "Electronic Reading Device."

L'uomo ha lavorato sul progetto per più di un anno prima di brevettarlo nel 1992. L'idea sarebbe nata dal suo desiderio di aggregare diverse funzioni in un solo apparecchio elettronico, in modo da limitare il numero di oggetti da portarsi dietro. Purtroppo la mancanza di fondi non gli ha permesso di svilupparla e nel 1995 il brevetto è stato dichiarato abbandonato dall'US Patent and Trademark Office. "Non sono mai stato bravo ad andare dai potenziali investitori per vendere le mie idee. Sono un uomo tranquillo."

Un uomo tranquillo che vuole dieci miliardi di dollari da Apple. L'anno scorso l'avvocato di Ross ha spedito una diffida a Tim Cook, il CEO di Apple, cui ha riposto Jeffrey Lasker affermando che le pretese espresse non avevano alcun fondamento. Da qui è partita la causa miliardaria, in cui si afferma che Apple ha basato i sui apparecchi sul suo progetto. Chissà cosa succederà in tribunale. Noi sospettiamo che il buon Ross non otterrà niente di niente, ma chi può dirlo.

TI POTREBBE INTERESSARE