Periferiche XOneI consumi di Xbox One S sono decisamente ridotti rispetto a quelli del modello standard 

Le prime rilevazioni mostrano consumi ridotti per Xbox One S

Dopo i benchmark che hanno dimostrato un certo miglioramento di prestazioni rispetto alla versione originale, continuano ad arrivare informazioni su Xbox One S, con i primi modelli a questo punto già presenti sul mercato, anche se trovarne alcuni disponibili non è probabilmente facile in questi primi giorni.

Eurogamer.net ha condotto un'interessante e approfondita intervista ad Albert Penello di Microsoft per ottenere varie informazioni di ordine tecnico sulla revisione della console, e oltre agli altri dettagli emersi in questi giorni una sostanziale differenza con le caratteristiche della Xbox One originale è emersa per quanto riguarda i consumi della nuova console.

"Il nuovo SoC consuma meno elettricità rispetto all'Xbox One originale su tutte le modalità", ha riferito Penello, "la scheda madre di Xbox One S è stata completamente riprogettata su un nuovo FinFET SoC da 16nm", pur mantenendo la configurazione e il numero di chip di memoria originali. Inoltre le dimensioni ridotte e l'introduzione dell'alimentatore all'interno dello chassis principale sono stati ottenuti con l'eliminazione della porta Kinect: "La rimozione della porta Kinect dedicata ci ha consentito di utilizzare un alimentatore più piccolo e raggiungere un'impostazione più semplice del pannello posteriore".

Secondo le misurazioni effettuate da Digital Foundry, Xbox One S consuma tra 79W e 74W durante il gioco (rispettivamente con lettura da disco o in digitale) mentre l'Xbox One originale consuma circa 109W nella stessa situazione, mentre il consumo durante la lettura di un Blu-ray è di 37W su Xbox One S e 61W su Xbox One. Secondo rilevazioni di utenti riportate su Reddit, i consumi della console in standby con la modalità avvio rapido e con download in background sarebbero circa le stesse della console originale.