No Man's sky: nonostante i chiarimenti di Valve, non è ancora chiaro come funzionano i rimborsi  149

C'è chi dice di averlo ottenuto pur dopo più di due ore di gioco e c'è chi se l'è visto rifiutato

Come saprete, ieri è girata la notizia che Valve avrebbe iniziato a rimborsare gli acquirenti di No Man's Sky che ne hanno fatto richiesta, a prescindere dai criteri fissati per negli accordi di licenza.

Stamattina Valve ha smentito la cosa, pubblicando un annuncio direttamente sulla pagina del gioco, in cui viene chiaramente specificato che i rimborsi di No Man's Sky seguono le normali procedure e che non si fanno eccezioni.

Pensate che la storia sia finita qui? No, perché nel forum Steam del gioco sono iniziate a moltiplicarsi le testimonianze di rimborsi ricevuti da giocatori che sono andati ben oltre le due ore di gameplay prescritte. Insomma, qual è la verità? Urge che qualcuno faccia chiarezza in merito.

Nel mentre Sony, pur tirata dentro l'argomento, non ha pubblicato dichiarazioni in merito alla questione rimborsi, mentre Sean Murray, il capo di Hello Games, ha di fatto abbandonato Twitter, probabilmente per via delle contestazioni ricevute.