The Binding of Isaac: RebirthDopo un primo rifiuto, The Binding of Isaac: Rebirth arriverà sui sistemi iOS; la versione PlayStation Vita di Afterbirth non è più una priorità 

The Binding of Isaac: Rebirth ha passato una nuova certificazione di Apple

Se ricordate, Apple aveva negato a The Binding of Isaac: Rebirth la certificazione necessaria per la pubblicazione su App Store. Il motivo del gran rifiuto fu la presenza nel gameplay di violenza contro i bambini, regola applicata un po' arbitrariamente al titolo di McMillen e Nicalis, che sicuramente ha uno stile particolare, ma che tratta i suoi temi in modo molto ragionato e non certo gratuito. Oltretutto qualcuno ha anche fatto notare che The Walking Dead e Limbo sono presenti nello store da anni e anche lì ci sono scene di violenza contro dei bambini.

Polemiche a parte, in un recente post sulla pagina ufficiale del gioco, Tyrone di Nicalis ha annunciato che la versione iOS è di imminente pubblicazione, dopo aver finalmente passato la certificazione di Apple. Chissà cos'è cambiato nel corso degli ultimi mesi. Comunque siamo contenti, perché presto potremo giocare a questo gioiello anche su iPhone e iPad.

Il team di sviluppo sta valutando anche la possibilità di portare il gioco su AppleTV, ma non dà alcuna certezza in merito, mentre la versione PlayStation Vita di Afterbirth non è più una priorità. Nel post si parla di problemi di ottimizzazione, ma è chiaro che più passano i mesi e più la console di Sony diventa una piattaforma poco appetibile per lanciarci sopra dei nuovi giochi.

Nel post si parla anche di nuovi contenuti in arrivo, con nuovi oggetti (uno di questi è ispirato a Pokémon GO), nuovi nemici e nuovi boss. L'aggiornamento sarà reso disponibile per tutte le piattaforme.