Call of Duty: Infinite WarfareÈ stata Activision a voler dividere gli utenti di Call of Duty: Infinite Warfare su Steam e Windows Store 

Microsoft sta rimborsando gli acquirenti di Call of Duty: Infinite Warfare su Windows Store, ma ci tiene a chiarire la faccenda

Come riportato ieri, Microsoft sta rimborsando gli utenti che hanno acquistato Call of Duty: Infinite Warfare su Windows Store. Il motivo? Pochissimi giocatori online per le modalità multiplayer. A quanto pare, però, la decisione di dividere l'utenza Steam da quella Windows Store non è stata presa dalla casa di Redmond, bensì da Activision. A riferirlo è stata una fonte anonima, ma la stessa Microsoft lo ha confermato con un breve comunicato ufficiale: "Supportiamo il cross-play fra diverse piattaforme e dispositivi per i partner che lo richiedono."

È stata Activision a voler dividere gli utenti di Call of Duty: Infinite Warfare su Steam e Windows Store