Rise of the Tomb Raider: 20 Year CelebrationRise of the Tomb Raider, analizzate le tre modalità grafiche su PlayStation 4 Pro 

Come si comporta Rise of the Tomb Raider sulla nuova console Sony?

Messo da parte il confronto fra le versioni PlayStation 4 e Xbox One di Rise of the Tomb Raider, Digital Foundry ha realizzato un'analisi tecnica completa del titolo di Crystal Dynamics su PlayStation 4 Pro. Come sappiamo si tratta di uno dei giochi dotati del supporto più completo alle specifiche della nuova console, grazie all'introduzione di ben tre differenti modalità: 4K dinamico, 1080p "arricchiti" e 1080p a 60 frame al secondo.

Nella realtà dei fatti, tuttavia, la soluzione migliore rimane il checkerboard rendering, laddove i 1080p "arricchiti" non sono effettivamente così ricchi e la modalità a 60 frame al secondo soffre di frequenti cali nelle zone più complesse della mappa. Digital Foundry fa inoltre notare come la patch 1.05 abbia influenzato negativamente il frame pacing, consegnando ai possessori della console Sony un'esperienza meno fluida rispetto alle build precedenti: un problema che Nixxes, tuttavia, dovrebbe poter risolvere in fretta.