Gli sviluppatori di Outlast 2 lanciano una raccolta fondi per realizzare delle... mutande d'accompagnamento  51

Avranno visto Pierpaolo giocare al primo episodio?

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —  12 mesi fa

Qual è il gadget che manca da sempre ai giochi horror (almeno a quelli che spaventano)? Bravi, delle mutande che supportino gli spaventi non facendoci temere figuracce.

Ci ha pensato lo sviluppatore Red Barrel a colmare questa mancanza, lanciando su Kickstarter una campagna di raccolta fondi per le "Underscares", le mutande d'accompagnamento di Outlast 2 (provata la demo?).

L'iniziativa è partita dalle molte battute legate agli spaventi presi con Outlast che girano per la comunità dietro al gioco (noi sospettiamo anche che si siano impietositi guardando Pierpaolo e Pianesani giocare al primo episodio, ma non possiamo dimostrarlo)... insomma, Red Barrels vuole che i vostri ani siano pronti e ben riscaldati.

Si tratta di mutande dal design eccentrico che permetteranno a ogni giocatore di giocare a Outlast 2 senza preoccuparsi di perdere la dignità. Ovviamente sono lavabili.

In caso la campagna abbia successo ne saranno realizzate due versioni: la basic, che avrà il "Liquid-Lock", l'"Ultra Mesh Sewage Suppressor" e il "Midnight Brownout" (praticamente potete darvi alla pazza gioia con i vostri fluidi corporei); la deluxe, che avrà anche una tasca per le bibite e una luce notturna.

Tra i vari livelli delle offerte segnaliamo che donando più di 55 dollari si ottiene anche una copia di Outlast 2, mentre donando 6.666 dollari si ottiene lo stand a forma di cappella usato per promuovere il gioco al PAX East 2016.

La campagna andrà avanti fino all'8 dicembre 2016. Se vi interessa, la trovate qui.

Vi ricordiamo che Outlast 2 uscirà su PC, Xbox One e PlayStation 4 nel 2017.