Homefront: The RevolutionDeep Silver ammette di aver lanciato Homefront: The Revolution troppo presto 

Guardando indietro, Deep Silver, per voce del global brand and marketing director Paul Nicholls, ha ammesso che Homefront: The Revolution, di cui è stato recentemente pubblicato un nuovo DLC, ha avuto meno successo di quanto sperato e che è stato lanciato troppo presto.

Homefront: The Revolution era stato pensato per compensare le mancanze del primo capitolo, ma i suoi problemi gli hanno impedito di fare delle buone vendite. Uno dei motivi del fallimento individuati da Deep Silver è quello già espresso: il lancio affrettato, nonostante i numerosi rinvii.

Oltre le vendite, a far capire l'errore commesso ci ha pensato anche la comunità. Patch dopo patch i sentimenti verso il gioco sono cambiati e i feedback sono diventati sempre più positivi. Insomma, se Homefront: The Revolution fosse stato rimandato, Dambuster avrebbe potuto finire il suo lavoro e il gioco avrebbe probabilmente ricevuto molte meno critiche. Speriamo che la lezione sia stata imparata davvero e che con i prossimi giochi non si ripresentino simili problemi.