Left 4 Dead 2Valve considera la vendita di mod per Left 4 Dead 2 attraverso Xbox Live 

I soldi andrebbero direttamente agli autori dei contenuti

La questione relativa alla gestione di contenuti aggiuntivi gratuiti su Xbox Live è sempre stata piuttosto complessa: compagnie come Valve ed Epic, normalmente abituate a distribuire gratuitamente i materiali d'espansione per i propri giochi, che godono solitamente di un apporto costante di contenuti attraverso il lavoro gratuito della comunità di "modders", si vedono costrette spesso a dover fare i conti con la possente e invasiva struttura di Xbox Live.

La complessa organizzazione dell'impalcatura online di Xbox 360 è infatti sì efficiente, ma certo meno libera da vincoli come può essere il gioco online attraverso internet. In un articolo pubblicato da Official Xbox Magazine, Valve menziona dunque l'idea in cantiere per portare anche su console i numerosi contenuti aggiuntivi creati dagli utenti pur rimanendo all'interno delle regole del Live. Data l'impossibilità di distribuire i contenuti gratuitamente, Yasser Mailaka di Valve sostiene di prendere in considerazione la possibilità, per quanto riguarda il prossimo Left 4 Dead 2, di distribuire le mod a pagamento, e passare direttamente i ricavi agli sviluppatori dei contenuti.

"Dovremo filtrarli in qualche modo, non possiamo far passare qualsiasi materiale in termini di copyright, dunque sarà un procedimento complesso. Tuttavia, speriamo in tal modo di poter far passare le campagna più popolari anche su Xbox 360. E poi, trattandosi di un sistema a pagamento, forse potremmo far tornare i ricavi agli autori stessi. Sarebbe una gran cosa", si legge sull'edizione online della rivista in questione.
Valve considera la vendita di mod per Left 4 Dead 2 attraverso Xbox Live