Call of Duty: Modern Warfare 2Infinity Ward difende la campagna di Modern Warfare 2  

È quasi tempo di guerra.

C'erano già state delle polemiche all'epoca del primo capitolo, e sembra che il vento non sia cambiato all'orizzonte dell'uscita di Modern Warfare 2, uno degli sparatutto in soggettiva più attesi dagli appassionati in sviluppo presso gli studi di Infinity Ward.
L'accusa, se così si può chiamare, riguarda la durata della campagna in single player, spesso e volentieri oggetto di discussione (in particolare nel primo Warfare quando la campagna durava tra le sei e le otto ore). Secondo la software house, attraverso le parole di Robert Bowling, Modern Warfare 2 sarebbe stato sviluppato affinché l'esperienza del gioco in singolo potesse trasmettere determinate situazioni e coinvolgimenti, e non in base a un determinato numero di ore specifico e premeditato. Bowling afferma inoltre che capisce il desiderio dei fan di poter giocare alla campagna per tante ore, ma specifica che gli sembra altrettanto importante avere un comparto online curato e completo come sarebbe quello della loro produzione.
Ricordiamo che Modern Warfare 2 è atteso sul mercato europeo a partire dal prossimo 10 novembre su piattaforme Xbox 360 e PlayStation 3, mentre quella PC subirà un piccolo ritardo rispetto alla controparte console.
Infinity Ward difende la campagna di Modern Warfare 2