Blizzard aprirà Battle.net a terze parti?  11

Concorrenza con Steam?

Rob Pardo di Blizzard ha fatto dichiarazioni del tutto inaspettate riguardo al servizio online di Battle.net, indicando che ci sia la possibilità che venga aperto a terze parti. Il problema apparentemente è l'enorme mole che richiederebbe allo staff di Blizzard per poter garantire lo stesso tipo di supporto a titoli di altri sviluppatori in maniera equanime a quanto offerto per i propri. Fra le altre cose si pone un problema di evidente concorrenza: che accadrebbe se un titolo third party venisse rilasciato lo stesso giorno o periodo di un titolo interno, si chiede Pardo? Il conflitto di interesse appare evidente un po' come sottolineò Randy Pitchford di Gearbox in merito a Steam ed ai titoli Valve. All'epoca Pitchford dichiarò che sia molto, molto pericoloso lasciare a Steam il monopolio assoluto del mercato, resta ora da chiedersi se a scendere in competizione sarà proprio il Battle.net di Blizzard con le sue mastodontiche risorse. Pardo ammette che la discussione sia aperta, restiamo a vedere dove ci condurrà.