Fornitore cinese di Microsoft: condizioni di lavoro disumane  161

Che Microsoft intervenga.

Secondo un rapporto del National Labor Committee il fornitore cinese KYE che produce per conto di Microsoft ed altre aziende occidentali componentistica elettronica applica condizioni di lavoro disumane sui propri dipendenti. Si parla di turni di lavoro di 15 ore al giorno, lavoratori reclutati fra studenti di 16/17 anni o anche più giovani con turni tipici dalle 7:45 del mattino alle 10:55 di sera, testimonianze di settimane lavorative massacranti per una paga di 65 centesimi di dollaro l'ora che in realtà diventano 52 dopo la deduzione del cibo della mensa. In più sono obbligatorie esercitazioni di stile militare per i dipendenti da fare all'alba, sembra che ci siano stati abusi sessuali sulle operaie da parte delle guardie di sicurezza, proibizione di parlare, ascoltare musica o andare in bagno durante le ore lavorative. Camerate spartane, sporche e cibo di qualità infima sono altre fra le accuse elevate dall'ONG che si occupa di diritti dei lavoratori, anche se a giudicare dalle foto e dai report qui si parlarebbe più di diritti umani. Tutto per produre 2000 mouse a Microsoft per ogni turno. Ci attendiamo una posizione da parte di Microsoft sulla faccenda, una volta messa a parte della situazione specifica.