Warcraft III: Reign of Chaos320.000 utenti espulsi da Warcraft III e Diablo II 

Guerra ai cheater

Una nuova retata di Blizzard ha portato ad un ban collettivo di circa 320.000 utenti su Warcraft III e Diablo II.

Le motivazioni per l'espulsione di massa, nella maggior parte dei casi, risiedono nell'utilizzo di software di terze parti per alterare i risultati delle partite e ottenere vantaggi in maniera irregolare, contravvenendo così ai termini di utilizzo dei giochi.

Nel caso in cui si tratti di una prima infrazione, il ban dura 30 giorni ma in caso di recidività l'espulsione è permanente, per quanto riguarda il gioco online, legata al codice del disco. Non è la prima volta che Blizzard attua manovre del genere, e sempre con risultati alquanto imponenti dal punto di vista numerico: nel novembre 2008 gli utenti colpiti dal maxi-ban erano stati circa 350.000.
320.000 utenti espulsi da Warcraft III e Diablo II

TI POTREBBE INTERESSARE