BodycountBlack voleva il co-op per il single player di Bodycount 

Ma non si può fare. Per ora.

Stuart Black, direttore di Bodycount, ha rivelato che il gioco non avrà una modalità in cooperativa al suo rilascio. Il motivo della scelta, nonostante il desiderio di Black di implementarlo, deriva dalla constatazione che vi siano almeno due o tre momenti chiave nel gioco in cui è "vitale" che il giocatore sia solo e che possa sperimentare un senso di isolamento che sarebbe ovviamente stato inficiato dalla presenza di un compagno di gioco. "Quando me ne sono reso conto non volevo crederci, ed ho provato a pensare a come aggirare il problema ma a causa della storia non è stato possibile. Avrei dovuto eliminare quei momenti che erano troppo importanti per poterli togliere." Il gioco tuttavia avrà un comparto in cooperativa, perciò non disperate: ci saranno missioni simili alle Spec Ops di Modern Warfare 2, ma più lunghe, solo che non faranno parte della campagna ma saranno ambientate prima e dopo alcuni momenti della storia che Jackson Delgado vivrà. Nella campagna single-player, infatti, Jack potrebbe non avere molte informazioni relative alle locazioni che starà visitando e che le missioni esterne in cooperativa approfondiranno. Si tratta di una soluzione di integrazione fra le due modalità, in sostanza, che potrebbe essere davvero interessante. Black voleva il co-op per il single player di Bodycount

TI POTREBBE INTERESSARE