SviluppatoreActivision vuole 400 milioni di dollari da West, Zampella e EA 

Lotta senza quartiere

A proposito di cause da pochi spiccioli: Activision ha richiesto un risarcimento per danni del valore di 400 milioni di dollari sia ai due "fuggitivi" Jason West e Vince Zampella che (cumulativamente) a Electronic Arts.

Al centro della questione c'è ovviamente l'abbandono del publisher da parte delle due ex-menti di Infinity Ward, seguito dall'assunzione della coppia all'interno del concorrente diretto di Activision, EA. Secondo quanto riportato dall'Associated Press, il publisher di Kotick ha già depositato la denuncia presso la Corte Superiore di Los Angeles a causa di infrazioni al contratto originale che legava i due sviluppatori.

La mossa di Activision arriva come risposta alla denuncia portata avanti da West e Zampella proprio nei confronti del publisher in questione, questa però legata a bonus monetari non pagati e pari a circa 36 milioni di dollari, tutto sommato "contenuta" rispetto a quella opposta. Attendiamo a questo punto di conoscere l'esito della battaglia.

TI POTREBBE INTERESSARE